AOU Ruggi. Diabete, sensori sotto pelle: quando la tecnologia migliora la qualità della vita

in UNISA

 

La Giornata mondiale dedicata al diabete ci ricorda l’importanza della prevenzione e del sottoporci a visite con cadenza regolare. Un momento, quello di oggi, che presenta anche una altra faccia. Ovvero: chi ha questa patologia e ogni giorno cerca di avere sempre una migliore qualità della vita. E questo accade, sta accadendo, nell’Azienda ospedaliero-universitaria ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno dove, da qualche mese, si sta procedendo ad  impiantare i sensori Eversense per la rilevazione continua della glicemia. Per la precisione, sono stati impiantati in due pazienti precedentemente selezionati dal dottor Mario Carrano, diabetologo in questa Azienda, e dalla sua équipe.

Insomma, la tecnologia al servizio della Medicina.

Di seguito alcune informazioni sull’innovativo sistema di rilevazione della glicemia che vede l’A.O.U. di Salerno tra le pioniere in questo settore:

Eversense è il primo sensore impiantabile sottocutaneo per il monitoraggio in continuo della glicemia (CGM), progettato per la rilevazione, ogni 5 minuti 24 ore su 24, dei valori di glucosio nell’interstizio fino a 90 giorni senza necessità di sostituzione del sensore ogni settimana.

Tale meccanismo di rilevazione è tecnologicamente avanzato rispetto al precedente sistema enzimatico, che poteva subire influenza da parte dei farmaci eventualmente assunti, in quanto si basa sulla fluorescenza, risentendo meno delle probabili interferenze.

Il sistema viene impiantato, previa anestesia locale, con una millimetrica incisione sottocutanea sulla parte superiore del braccio. Tale procedura viene effettuata in regime ambulatoriale e non richiede punti di sutura, ma solo una piccola medicazione temporanea. Sul sensore viene applicato, tramite un cerotto, un trasmettitore ricaricabile, che è interamente rimovibile in modo semplice e senza rischi, assicurando flessibilità e discrezione al paziente. È, inoltre, resistente all’acqua.

Il trasmettitore riceve tramite wireless i dati dal sensore e li invia automaticamente via bluetooth ad un’app installata sullo smartphone del paziente. Il sistema Eversense fornisce allarmi, avvisi e notifiche relativi ai valori del glucosio visibili in qualsiasi momento sull’app. Il paziente, con questo innovativo sistema, può in ogni momento sia visualizzare tali valori, ma anche condividerli con il proprio diabetologo o con un familiare.

Il trasmettitore, inoltre, attraverso suoni e/o vibrazioni avvisa l’utilizzatore quando i livelli di glucosio raggiungono valori troppo elevati o troppo bassi e, grazie alla presenza di un algoritmo predittivo, può prevedere trend glicemici sia in discesa che in aumento.

Il monitoraggio in continuo della glicemia, rispetto al controllo glicemico capillare, rappresenta un importante ausilio per la gestione quotidiana delle glicemie, permettendo di ottenere benefici sul compenso metabolico, soprattutto nei pazienti in terapia insulinica sia multi-iniettiva che con microinfusore con elevata variabilità glicemica. E’, inoltre, un presidio molto importante per i pazienti sofferenti di picchi glicemici notturni grazie al sistema di allarme di segnalazione di valori inadeguati.

Maria Palmieri

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra