Category archive

UNISA - page 2

Campania, Sanita’. Istituiti gli Albi per Direttori sanitario e amministrativo. Ecco gli idonei

in UNISA

La direzione generale per la tutela e la salute del coordinamento sanitario regionale campano ha istituito l’Albo dei Direttori sanitario e amministrativo, valido per due anni. Di seguito l’elenco degli idonei Allegato B e allegato b1: idonei per elenco Direttori amministrativi.

Continua a leggere

Nocera. In Urologia arriva il braccio robotico

in UNISA

Arriva, nel reparto di Urologia dll’ospedale nocerino Umberto I, il braccio robotico (robotic arm). In uso già da diversi mesi, con una casistica anche importante, la moderna apparecchiatura viene utilizzata soprattutto per gli interventi in laparoscopia. Una tecnica chirurgica che permette di operare i pazienti senza ampie incisioni, praticando semplicemente piccoli fori entro cui vengono inseriti appositi strumenti manovrati dal chirurgo al di fuori del corpo del paziente. La laporoscopia robotica rappresenta quindi una tecnica che aggiunge ai vantaggi della laparoscopia tradizionale, quelli legati alla precisione dell’utilizzo di un robot. Che si muove con comandi vocali. Il reparto, guidato…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Aneurismi cerebrali, confronto tra neuroradiologi e neurochirurghi

in UNISA

“Aneurismi Cerebrali: il perchè delle scelte. Confronto-Condivisione tra Neuroradiologi Interventisti e Neurochirurghi”. E’ stato questo il tema del Corso di aggiornamento tenutosi lunedì scorso, a Salerno, organizzato dall’UOC di Neuroradiologia dell’AOU ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno, con la Direzione Scientifica del Dottor Daniele Romano e del Direttore dell’Unità Operativa Complessa, Renato Saponiero. Il corso ha offerto un momento di confronto multidisciplinare al fine di creare gruppi di lavoro in grado di essere sempre più performanti.La corretta selezione del paziente, la scelta del miglior trattamento e una diagnostica per immagini mirata, permettono, oggi, di raggiungere risultati…

Continua a leggere

L’Asl Sa sborsa mezzo milione di euro per 20 ostetriche interinali

in UNISA

440mila euro all’agenzia interinale Lavorint che, si legge nella delibera dell’Asl Salerno, “…gia’ fornisce personale infermieristico ed altre professionalita’ per questa azienda”. L’importante documento è firmato dal commissario straordinario Mario Iervolino che, a seguito di monitoraggio interno, ha intuito la gravita’ della situazione relativa alla mancanza di ostestriche avviando, a gennaio scorso (tre mesi circa,ndr) la mobilita’ e concorsi. Ma si sa, ci vuole tempo. “E per l’estate, senza ostetriche, potrebbero verificarsi situazione ancora più gravi di quelle attuali”, dicono. Così, in ultima ratio, ha fatto ricorso all’agenzia interinale alla quale sborsa quasi mezzo milione di euro. Però, si…

Continua a leggere

L’Ordine delle Ostetriche, dopo sollecito, dice la sua sul reclutamento delle interinali

in UNISA

Dopo il reclutamento, urgente e impellente, di trenta ostetriche attraverso l’agenzia interinale, così come voluto dall’Asl Salerno, dopo sollecito, arriva la lettera della presidente dell’Ordine delle ostetriche di Salerno, la dottoressa Carmen Muccione. Di seguito, la lettera integrale. “ L’Ordine delle Ostetriche non è muto ma propositivo”. “Egregia Dott.ssa, ho letto l’articolo on line pubblicato in data 12 Aprile 2019. In merito alla vigilanza dell’Ordine che rappresento è d’obbligo fare alcune considerazioni: 1. A seguito di un’indagine effettuata da quest’Ordine è stata proposta all’attenzione del management aziendale dell’Asl di Salerno, non solo la grave carenza del personale ostetrico, ma…

Continua a leggere

20 anni, ostetrica, vincitrice di concorso ma a 1000 km da casa. E L’Asl? Recluta interinali. E l’Ordine? Muto

in UNISA

La notizia del reclutamento di trenta (30) ostetriche attraverso le agenzie interinali ha alzato un polverone di polemiche. Ritenuta dal management dell’Asl Salerno una vera e propria urgenza, nelle more dell’espletamento di mobilità e concorso (a quanto pare la mobilità è partita da poco,ndr), queste giovani professioniste sono state inviate a Nocera e a Sapri. Qui, a Sapri, il punto nascita non raggiunge i 500 parti annui tanto da indurre il ministero a volerlo chiudere. Dicevamo, un percorso di reclutamento che ha fatto sussultare quelle ragazze, giovanissime, vincitrici di concorso e lontane da casa. Salernosanità ha raccolto numerose testimonianze,…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Open Week, la settimana dedicata alla salute della donna

in UNISA

Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata nazionale della salute della donna che si celebra il 22 aprile, organizza la 4^ edizione dell'(H)Open Week con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali malattie femminili. Nella settimana dall’11 al 18 aprile anche l’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona partecipa alla manifestazione a cui hanno aderito tutti gli ospedali che hanno ricevuto, per la loro attività in favore della donna, i Bollini Rosa. L’attività  degli specialisti sarà  rivolta essenzialmente all’informazione per fornire utili consigli…

Continua a leggere

Sapri. Le ostetriche interinali nel Punto nascita con meno di 500 parti potrebbero essere assunte. Il Ds Calabrese: “Se lavoreranno bene”

in UNISA

Era urgente. Era impellente il reclutamento di sedici (16) ostetriche per il punto nascita dell’ospedale di Sapri che, non raggiungendo i 500 parti annui, il ministero voleva chiudere. Sedici, lo stesso numero di ostetriche inviate a Nocera Inferiore, il plesso più grande dell’Asl Salerno dove qualche parto in più si registra! Ma non finisce qui. La necessita’ di avere queste figure ha spinto il management a fare ricorso alle agenzie interinali. Sì, la mobilita’ e il concorso prevedono troppo tempo, gli Avvisi non piacciono, e per far fronte alla profonda urgenza, ecco l’interinale. Che nel bando, attenzione, dopo sei…

Continua a leggere

Lascia Potenza, Andriuolo torna al ‘Ruggi’

in UNISA

L’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno si riappropria di uno dei suoi migliori Dirigenti. Vincenzo Andriuolo è tornato a Salerno dopo la parentesi, preziosa e importante, di Direttore amministrativo dell’Asl di Potenza. Già Direttore dell’ Ufficio Affari generali e Provveditorato, l’allora manager Nicola Cantone lo volle come Capo del Personale sapendo di poter contare su esperienza e bravura. Qualità indiscusse, riconosciute da tutti, tanto da indurre i vertici dell’Asp della Basilicata a corteggiarlo per lungo tempo prima di riuscire a ‘strapparlo’ al Ruggi. Disponibile e sorridente, Andriuolo è noto anche per aver scritto molti…

Continua a leggere

Eboli. Alpi anomalo, il dono dell’ubiquità di alcuni medici

in UNISA

Medici con il dono dell’ubiquità. Erano in ospedale, in corsia, dell’ospedale di Eboli e altrove. Ovviamente, marcati. Ovviamente in Alpi, quell’attivita’ che l’Asl Salerno paga 60 euro ogni ora. E’ solo una della anomalie che la Guardia di Finanza di Eboli sta verificando in merito all’inchiesta su Alpi e straordinario, notizia lanciata da salernosanita. Camici bianchi ma anche  amministrativi finiti, anche, nella rete della Corte dei Conti che sta vagliando la posizione di oltre dieci persone. Quindi, nessun turno da coprire per garantire l’assistenza, come scrive qualche sindacato pur di apparire senza aver letto le carte, ma presunta truffa…

Continua a leggere

Vai Sopra