Category archive

UNISA - page 2

Due salernitani nella Commissione regionale Sanità

in UNISA

Sono due i salernitani presenti nella V Commissione regionale, ovvero quella alla “Sanità e Sicurezza Sociale”. Si tratta dei consiglieri regionali Franco Picarone e Corrado Matera. Quest’ultimo  è assessore al turismo uscente, non riconfermato. Picarone, invece, resta saldo alla presidenza della Commissione Bilancio.Una Commissione importante, strategica, che ha visto i due amministratori già impegnati nel pianeta sanitario salernitano su diversi fronti. Matera per l’area sud del capoluogo salernitano ha seguito la vicenda del rischio chiusura dei punti nascita a Polla e a Sapri. Immortalato anche al taglio del nastro della nuova e unica pet tac in una clinica accreditata.…

Continua a leggere

Emergenza Covid: l’ospedale di Ravello afferirà all’Asl Salerno (e lascia il Ruggi)

in UNISA

Riorganizzata la programmazione della rete dei presidi ospedalieri della macro area della provincia di Salerno: l’ospedale “Italia Giordano” di Castiglione di Ravello afferirà all’Azienda Sanitaria Locale di Salerno staccandosi dall’AOU “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. La scelta, delibera dalla Regione Campania, arriva in un momento sanitario particolare, legato alla pandemia Covid 19. “Lo scenario epidemiologico attuale,, con un rapido incremento dei casi di infezione da Covid-19 ed una altrettanto rapida occupazione di posti letto in reparti Covid, ha portato l’Unità di crisi regionale a programmare un ulteriore potenziamento dell’offerta di posti letto della rete Covid pubblica e…

Continua a leggere

Asl Sa. Sindacati medici diffidano il commissario Covid: “Basta con abusi di potere gestiti da soloni seduti dietro la scrivania”

in UNISA

“Chiediamo che ogni decisione assunta dal professore Mario Polverino venga validata dalla direzione generale e/o dalla direzione sanitaria aziendale per averne efficacia e si diffidano le SSLL ad intraprendere iniziative che vanno in contrasto con le norme che regolamentano il buon andamento della pubblica amministrazione ed il diritto alla salute dei cittadini. Pertanto, in attesa di avere un confronto, sollecitiamo  a risolvere le criticità dei dirigenti impegnati in prima linea per fronteggiare la pandemia, e non di coloro che intendono gestirla da un divano di casa o dietro una scrivania. Quindi riteniamo doveroso, a tutela dei dirigenti, esigere che…

Continua a leggere

Scafati. Medico del 118 aggredisce infermiere del PS Covid

in UNISA

L’attesa di ‘sbarellare’ il paziente, l’uso del telefonino per registrare quanto stava accadendo, la tensione, sono gli ingredienti alla base dell’aggressione di un medico del servizio 118 ai danni di un infermiere del Pronto soccorso Covid di Scafati.Che, dopo essersi fatto refertare, ha lasciato la postazione. Ha dell’incredibile l’episodio di cronaca registratosi la notte tra giovedì e venerdì scorsi dinanzi all’area emergenziale dell’ospedale ‘Mauro Scarlato’ di Scafati e messo su carta, in una dettagliata relazione, dai vertici nosocomiali e del Ps stesso.Come dicevamo, alla base della lite fisica, l’attesa di ‘sbarellare’ il paziente. Forse una ripresa video, una parola…

Continua a leggere

Nursind: “La nomina di D’Amato a Dg pro tempore della Asl è illegittima”

in UNISA

“La nomina di Vincenzo D’Amato quale Direttore pro tempore dell’Asl Salerno va revocata. L’incarico affidatogli dalla Giunta regionale è illegittima non solo applicativa ma anche nel conflitto di interessi che si potrebbe creare negli adottati e adottandi atti del manager nell’esercizio improprio di tali funzioni”. La richiesta è del sindacato Nursind che, attraverso il suo rappresentante Biagio Tomasco, scrive al Ministro della Salute, al presidente della Campania, al Prefetto e alla Procura della Repubblica, dettagliando l’istanza. Va ricordato che D’Amato sostituisce il Dg Mario Iervolino per un temporaneo impedimento personale. “Tale scelta da parte del Presidente della Giunta Regionale…

Continua a leggere

Nocera. Ospedale in ginocchio: flash mob del personale sanitario

in UNISA

Una piccola, grande iniziativa che ha ‘illuminato‘ la sanità dell’Agro nocerino sarnese. Un flash mob importante quello tenutosi stasera a Nocera, in una area parcheggio dinanzi all’ospedale Umberto I, il più grande dell’Asl Salerno, che ha visto protagonisti rappresentanti delle diverse professionalità del mondo sanitario. Medici, infermieri, Oss, soccorritori, tecnici, volontari. L’anima della manifestazione, la portavoce di un disagio che ha raggiunto livelli di guardia, è Teresa Cuomo (delegata Cisl ospedaliera. nella foto), Direttore facente funzione della Neurologia. Una donna combattiva, tenace, simpaticamente testarda che, dopo anni di battaglie silenziose, è riuscita a raggiungere l’obiettivo di avere la Stroke…

Continua a leggere

Percorsi Covid, il Nas al ‘Ruggi’ e al ‘Da Procida’

in UNISA

Blitz dei Carabinieri  del NAS in diverse aree emergenziali ospedalieri per verificare il rispetto dei Percorsi Covid.Nello specifico, i militari del Nucleo specializzato hanno ‘visitato’  il Pronto Soccorso dell’Azienda ospedaliero-Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”  di Salerno (plesso ‘Ruggi’ di viale San Leonardo, plesso da Procida), e  degli ospedali di Roccadaspide, Oliveto Citra e Sapri. In particolare, presso le rispettive Unità di Emergenza,  è stata verificata la corretta attuazione delle misure di prevenzione del Covid -19 (percorsi sporco/pulito, dotazione ed utilizzo DPI, stanze di isolamento, ecc.). Esito positivo. I controlli hanno evidenziato il rispetto delle norme, tutte attuate…

Continua a leggere

Nocera, il sindaco Torquato: “La macchina dei tamponi e gli inaccettabili ritardi”

in UNISA

La sanità salernitana sta vivendo un momento assai delicato, che non risparmia nessun Comune. Neanche Nocera Inferiore. Qui sorge l’ospedale più grande dell’Asl Salerno , l’Umberto I, che doveva ospitare il macchinario per processare i tamponi. Ad oggi non si è visto nulla. Ancora ritardi, rinvii. Il sindaco Manlio Torquato, ancora una volta, scende in campo. E mette nero su bianco una lucida analisi. “Apprendiamo che anche Agropoli individuato come covid hospital, finalmente, ha avuto il proprio macchinario per processare 400 tamponi al giorno nel riaperto ospedale. Prima si sono autorizzati i privati. E prima ancora Eboli, ospedale già…

Continua a leggere

Nocera. Ginecologia e l’intero ospedale sono una polveriera. Tra la distrazione di molti

in UNISA

Il reparto di ginecologia dell’ospedale nocerino Umberto I è una polveriera. Chiuso due volte per casi di contagio Covid tra le partorienti, ieri ha vissuto una nuova lunghissima giornata che ha messo a dura prova il personale. Soprattutto sotto il profilo psico fisico. Letteralmente sotto i piedi. Arrivi di donne gravide, con ogni probabilità dovevano andare altrove, hanno fatto saltare i già precari equilibri. Percorsi interni covid,qualora vi fossero, compromessi. Una direzione aziendale che per far fronte alle problematiche istituisce un Tavolo di “scienziati ” ( professionisti con master, specializzazioni, etc) che oltre a sentenziare sui social non produce…

Continua a leggere

Vai Sopra