Tag archive

anestesia e rianimazione

AOU Ruggi. Anestesista e cardiochirurgo, sfiniti dal lavoro, crollano sul divano

in News

Sfiniti, dopo una intera notte ad operare, crollano su un divano di fortuna presente in un ufficio dell’ospedale. Loro sono due medici, giovanissimi, finiti immortalati da un collega che ha colto l’attimo, come si suol dire. I protagonisti sono Antonio Longobardi (nella foto a destra), cardiochirurgo, e Francesco Frunzo, anestesista, entrambi dipendenti dell’Azienda ospedaliero-Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno che, seppur involontariamente, testimoniano il gioco di squadra, la passione per il lavoro, l’impegno e l’abnegazione in un momento, come quello che si sta vivendo a causa del Covid-19, che danno speranza. Il lavoro, serio, svolto…

Continua a leggere

AslSa. Incredibile: Nocera senza anestesisti, si pesca da Scafati e Pagani

in UNISA

“Destinazione temporanea di un anestesista-rianimatore per l’intero mese di gennaio che copra il turno mattutino“. La disposizione dei vertici sanitari è indirizzata all’Unità operativa degli ospedali di Pagani e Scafati a favore di Nocera Inferiore. Dopo dicembre, si è costretti a chiedere aiuto ai colleghi anche per l’inizio dell’anno visto che non si è riusciti a far fronte alla carenza di tali professionisti per il reparto dell’ospedale più grande dell’Asl Salerno. Dove una organizzazione che sfugge e un iniziale reclutamento massiccio ridotto, chissà come, all’inesistente, ha visto dimezzarsi le sedute operatorie. Una situazione che ha dell’incredibile se si pensa,…

Continua a leggere

De Luca inaugura i nuovi reparti di Rianimazione e Medicina dell’ospedale nocerino

in News

Ci siamo. Fissata la data per la inaugurazione dei reparti di Anestesia-Rianimazione e Medicina dell’ospedale nocerino Umberto I. . Sabato prossimo, alle ore 10, alla presenza del presidente della Giunta campana, Vincenzo de Luca, dei vertici aziendali, nosocomiali, e immancabili  istituzioni varie, si avra’ il taglio del nastro dei locali nuovi di zecca, moderni e al passo con i tempi. L’Umberto I, l’ospedale più grande dell’Asl Salerno, sta vivendo una sorta di rivoluzione strutturale, ma non solo, da circa un anno. Certo, tante le cose da fare, ma reparti nuovi rappresentano sempre una nuova vita. I lavori, appaltati, portano…

Continua a leggere

“Cercasi primario dell’Unita’ Rianimazione di Nocera”, che già c’è. La ‘svista’ della Gazzetta ufficiale

in News

Una “distrazione “,una “svista”, che ha portato la Gazzetta Ufficiale a pubblicare, erroneamente, l’avviso di selezione pubblica per direttore di struttura complessa di rianimazione e anestesia dell’ospedale di Nocera Inferiore .Unità che ha già un primario . L’Asl Salerno ha pubblicato Avvisi per le Unità degli ospedali di Polla, Eboli e Oliveto Citra come riportato in delibera e nella nota di accompagnamento alla informazione di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. La nota dell’Azienda,pubblicata sul sito,  chiarisce gli estremi dell’Avviso.

Continua a leggere

AOU Ruggi. Sale operatorie, arriva la riorganizzazione. Il Primario Gammaldi: “In fase di rodaggio il Registro operatorio elettronico”

in News

SALERNO Sale operatorie, arriva la riorganizzazione e la ristrutturazione. Passando per l’istituzione, come prevede la normativa, del Registro operatorio elettronico. Insomma, una rivoluzione-work in progress, nell’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno per garantire maggiore assistenza all’utenza. Ma vediamo cosa sta accadendo. Si è partiti da un monitoraggio, uno studio dettagliato delle esigenze dell’utenza rilevate grazie anche alle liste d’attesa.Valutazioni che consentono, e consentiranno, di ri-organizzare le sedute operatorie. Muovendosi con un Piano bimestrale, l’attività operatoria subirà cambiamenti in base alla necessità registrata dalle liste d’attesa.Esempio: potrebbe accadere di concedere maggiori sedute per operare la…

Continua a leggere

Caos Ruggi, persi i “reperti chirurgici”: revocato primario

in News

Persi i ‘reperti chirurgici’ della 52enne di Atrani deceduta venerdì al Ruggi per presunto perforamento dell’intestino: i carabinieri del Nas non possono sequestrare le “prove” mentre i vertici aziendali fanno saltare le “prime teste”. Revocato l’incarico al primario di rianimazione ed anestesia (era facente funzione). Ha dell’incredibile la piega che sta prendendo la inchiesta sul decesso di Palmina Casanova che stamani ha registrato un colpo di scena. I carabinieri del comandante Gianfranco Di Sario, su disposizione del pm Elena Guarino, dovevano sequestrare i cosiddetti “reperti chirurgici”, ovvero quella parte organica rimossa alla donna durante l’intervento. Per poi sottoporlo a…

Continua a leggere

Vai Sopra