joseph-Polimeni

Asl, Atto aziendale. Polimeni: “Entro il 30 inviateci il Documento”. Poco tempo per le osservazioni

in News

Il commissario ad acta, Joseph Polimeni è stato chiaro: “L’Atto aziendale deve essere consegnato assolutamento entro il 30 settembre , termine ultimo e perentorio“. E così, l’Asl Salerno, i vertici di via Nizza, hanno pubblicato la nota che, in un certo qual senso, appare quasi una giustifica, una spiegazione a quei tempi di proroga chiesti dai sindacati per discutere del Documento che non possono essere concessi.
Pubbicato venerdì sul sito aziendale che, come spesso accade fa i capricci, non è stato consultabile sabato per l’intera mattinata. Poi, il miracolo. Tutto ricomparso.
Entro domani (!) dovranno pervenire le osserazioni. Un lasso di tempo stringato che il Dg Antonio Giordano non può dilatare…..la ‘colpa’ è di Polimeni!

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

3 Comments

  1. Un atto aziendale che lascia molti dubbi non vi è la creazione di reparti di eccellenza quale chirurgia epatica toracica chirurgia della mammella laparoscopica tiroidea trauma center eccetera eccetera.
    Ospedale di Vallo della Lucania non credo possegga un bacino di abitanti tra i 150.000 e 300.000 . Il timore è che la sanità nella provincia di Salerno resterà ancora per molto tempo una sanità di basso profilo al servizio della politica sulla pelle dei cittadini

  2. Signor Giuseppe, non sidia troppa , tanto il sedicente Piano Aziendale è nato morto……..non vedrà mai la luce……..le speranze, anche se adottato, di vedersi approvato……..non sono poche………non esistono.
    Incredibile ma vero,purtroppo,pensare gente di profonda cultura di gestione e amministrazione sanitaria, seduti in torno a un tavolo, non a mettere su uno straccio di Piano Aziendale………credibile……….innovativo…….che voltasse pagina con il passato…….perdete ogni speranza voi che passate per via Nizza, ormai solo un Porto delle Nebbie, dove capitan Giordano, naviga a vista come Schettino, incurante ddegli scogli.Doveva fare l’inchino e Lui l’ha fatto, un Don Rodrigo, gli ha comunicato che questo atto Aziendale non s’ha da fare e Lui, fedele al padrone non ha sbagliato una virgola nel mettere su un libro dei sogni (incubi), per fare in modo che non arrivasse nemmeno aPompei per una “Grazia”, no…… sbagliato sapendo di sbagliare.
    Veramente mi risulta difficile credere che un esperto e navigato uomo dela Sanità come il dottore Giordano, sia potuto incappare “non dolosamente” in errori così marchiaponi che non c’e bisogno del commissario Polimeni per dire che un Piano a dir poco…….fantasioso……….esilarante………da “personaggietto”.
    Piccole notazioni, da bar dello sport , sul grande Piano volutamente presentato per essere bocciato…….gattopardescamente………far finta di cambiare tutto per non cambiare un bel niente.Nel poco tempo che ci è stato concesso di consultazione dai potenti e raffinati dispostivi informatici Aziendali, leggendo un poco, siete riusciti a capire che modello si è scelto organizzativo per la ASl Salerno? Piramidale e UOC, UOS e incarichi Professionali o Dipartimentali.La montagna ha partorito un topolino malaticcio e ibrido,diversamente non si capirebero certi “prastocchi” senza testa e senza coda.Giordaniani….eppure lui lo sà del “voluto” prastocchio.Gli ordini del Capo non si discutono…..si eseguono.Questo atto Aziendale, per il momento, lontano dalle Elezioni non s’ha da fere e così è stato fatto, senza appelli o fraintendimenti.Sbagliato,ribadisco, sapendo di sbagliare…..dolosamente.
    questo Mostro Tecnico-Amministrativo contiene al suo interno…tutto e il contrario di tutto.Esempi macroscopici. serviti.Le uniche due strutture , permesse per Legge, con struttura Dipartimentale, da Milano a Canicattì, dovrebbero ( Il condizionale è d’obbligo con il Mago Giordanik), il Dipartimento Prevenzione e la Salute Mentale……Giordano e i suoi arguti Prof. di staff, superano ogni umana immaginazione, soffermandoci su analisi molto ma molto suprficiale dell’Area Nord,contiamo una struttura semplice a valenza Dipartimentale in Gastroenterologia ed Endoscopia(?),Chirurgia Vascolare(?),Terapia del Dolore e Cure Palliative(?),Ematologia Clinica(?)….si,Oncologia ,cattivi,….no.Chirurgia dell’Anca(?).Per parlare solo delle Giordaniate macroscopiche.Ma a quali Dipartimenti fanno riferimento queste strutture semplici Dipartimentali per i rispettivi capitoli di spesa? Al Dipartimento Giordano? Misteri di via Nizza o di palazzo Santa Lucia che oltre tutto ha dovuto chiudere tutto e due gli occhi per non vedere certe cialtronerie cliniche volute,desiderate a tutti i costi e costi quel costi…….tanto Pantalone paga.Domanda da impunito cretino………ma il DEA di Nocera -Pagani è un P.O. urgenza -emergenza o è un ibrido emergenza-elezione?
    Qui Giordano ha superato se stesso………15 posti letto,alla Dermatologia ( più che Polo Oncologico Pagani vuole fare concorrenza all’IDI),roba da varietà ,avanspettacolo spinto.15 posti letto alla Drmatologia ………0 spaccato alla Madicina d’urgenza che non deve osare di esistere in DEA con oltre 75.000 passaggi per il P.S./OBI,giustamente struttura semplice……..a Vallo Complessa a Nocera ….Semplice……ma che ci tiene questo Giordano. Ma nella sanità delle meraviglie delnovello Piano Aziendale le cose strane , non comprensibili, non finiscono quì, sarebbe bello. Nello stesso Ospedale, una chirurgia d’Urgenza a Nocera e mi sembra gisto e una chirurgia Generale Oncologica a Pagani (nemmeno al Pascale hanno mai osato tanto ), ma che significa Chirurgia Generale Oncologica …….è un Dipartimento? o operano qualsiasi neoplasia dalla testa ai piedi ( ma possiamo essere un poco più seri….almeno un poco dato che si ha che fare con la salute della gente). ma le Giordanate, sicuramente non volute da lui, ma scritte sotto dettatura da chi voleva che questo Piano fosse una farsa,non finiscono ai 15 posti di Dermatologia Oncologica(?),si spingono ben oltre,cardiologia Oncologica ( si ride per non piangere), Termoablazione e ed Elettrochemioterapia Epatologica Interventistica (che paroloni,per fare…..polli….fritti)e vogliamo perderci il reparto di Oncoematologia , con un reparto di Ematologia e una UOC di Patologia Clinica (fortunatamente non Oncologica)……un festival di sperpero del denaro pubblico immolaato sull’altare del primariato che non si ega agli amici….ai buoni amici.Che poi i vetrini Anatomo Patologici non si leggono e si involano, per Milano, Bologna,Firenze, per sedicenti “revisioni”……che fa? E che la Radioterapia non si faccia che fa? Fa che si sperparano fior di risorse per far ingrassare chi sostiene tali scellerate e allegre programmazioni poco economiche sanitarie………Primari Emeriti compresi che in questo mare magnum di turpitudini veramente poco sanitarie e molto vanagloriose, si muovono come squali famelici a caccia del paziente lasciato alla sua beata ignoranza e che deve fare solo da vitello grasso……..che quando capita fare arrosto (a Pagani già è capitato).Signor Giuseppe vogliamo fermarci qui, per carità cristiana o andare avanti………parlare di altre strutture miste pubblico-privato che ne so? il Suap di Agropoli (secondo beni informati……Zuap). Vogliamo parlare della radiologia di Nocera -Pagani dell’altra neoformanda SSAD (?) di neurodiagnostica?sempre a Nocera……..ci possiamo fermare? credo di si.Se questo Piano dovesse passare, per intercessione di San Vincenzo e San Piero Diacono,sarebbe tutto da ridere……….ma apiangere e in malo modo sarremmo sempre e comunque noi che non sapevamo dove equando curarci e Giordano,magnanimo, non ha voluto rompere questa nefandissima tradizione, mischiando ancora di pù le poche carte di sopravvivenza che avremmo se,malcapitatamente dovremmo capitare in una di queste allegre e fantasiose strutture, frutto di un lavoro molto profondo……profondissimo,quasia trovare pozzi di petrolio……..nerissimi e puzzolenti del novello Giordan indiana Jones.Come diceva il buon maetro elementere dall’orta………..io speriamo che mela cavo…….ma con questi soloni che hanno prodotto questo Piano Sanitario, da Gottolengo di Torino…….le speranze…..sono veramente poche…..pensiamo a stare bene perchè necaso dovessimo stare male a ridurre rapidamente le nostre villiche sofferenza ci ha pensato il Buon Antonio….che halasciato napoli per venire a consolare Noi.

  3. Confesso la mia profonda delusione………..da una persona di induscusso valore come il dottore Giordano…….mi sarei aspettato,molto,ma molto di più e vorrà dire che l’aria di via Nizza, forse l’aria di via Nizza intorpididisce i sensi e le membra come S.Maria Capua Vetere fù per Annibale.Certo dopo la gestione (dopo la di-gestione Palladino-Squillante………che hanno mangiato troppo),non ci voleva poi troppo, per mettere le cose a posto,sarebbe bastato ,rimuovere le scelte scellerate fatte dal duo mefitico…..nulla ( e si consideri che lo stesso pigmalione, mentore, di Squillante,il capitan fracassa di Cava, il prode Edmondo della tavola rotonda del castello di Arechi,della crocie rimossa, era ora, anche se il nuovo logo, non mi sembra brillare in orifinalità,ha puntualizzato prendendo le distanze dal ragioniere di Angri……. che forse più che il manager, sarebbe stato meglio avesse fatto il “rocchia pampene”, mestiere nobilissimo della antica tradizione Campana,…..ma il Manager ….no……Edmondo dictat), dicevo sarebbe bastato poco, ma anche , quel poco, perso negli ozii, divia Nizza,…..diventato tanto…….al punto di decidere di non fare niente o peggio, mortifiare la “Sua”indiscussa intelligenza,frutto di anni di consolidata esperienza sul campo, per arrivare a liquidare un “sedicente piano Aziendale”……..che è una insalata mista, con poco olio e sale……..insipido……..perchè?
    Dove l’unica cosa che campeggia sovrana, in perfetta continuità con Squillante sembra essere……….la “raccomandazione”, un rozzo “familismo amorale” che avrebbe fatto vergognare e impallidire anche il povero marsciall e il suo Piano.
    Il Piano Giordano, oltre che non aver cambiato un bel niente ,tranne che il logo, celta molto discutibile, potevano “spremersi” le meningi” un pò di più…..dimenticavo e che spremevano………quella sparuta ,superstite e limitata falange di neuroni, già provati dal durissimo lavoro di iva “Nizza”, tra uno ciuncio e l’altro condito da fiumi di caffè e tante sigarette, come il fumatore di “Eboli”subito rimesso in sella, per alti meriti speciali……….preparazione………….cultura…..stile……n’homme e Panza.
    Il “familismo ultra amorale” ? un certo Prof. D’amato, assurto agli onori della gloriosa sanità campana e Salernitana in particolare, è uno e trino………Direttore al Distretto Sarno Pagani……..Direttore al Distrtto di Salerno,lasciato da Lucchetti che è stato mandato…lontano…..molto lontano, e dulcis in fundo ( un prof. è prof. )….alla segreteria di jioseph Polimeni.Uno staconovista della sanità, da additare alle nuove generazioni per la potente colla che usa per tenersi il C*** ben adeso alle poltrone di cui sopra e con una faccia di bronzo incredibile, credere che è necessario e insostituibile…….chi meglio di Lui……più di Lui.maquanti titoloni Accademici, che noi comuni mortali non sospettiamo? l’accademia dei Lincei della Crusca, quella che mangiano i ciucci……..non è dato sapere.Il Presidente, già Sindaco, già Onorevole,Già Presidente della Provincia………già tutto….aveva tuonato, novello Garbaldi,prima di scendere a Napoli………..mai più incarichi a scavalco, mai più…..e eno male , altrimenti il buon Vincenzino ce lo trovavamo anche, nei pochi sparuti menti di relax che cotanto impegno lo prende ,vorticosamente, anche Direttore a Vallo,Proconsole a Polla e supervisore a Sapri……quanta scienza ,fino all’altro ieri sconosciuta ai più….ma che a nostra ignoranza e inutile acredine (noi ci preoccupiamo della sua salute……..pù reggere un impegno così grande ? Lui non soffre di stress lavorativo?Suo malgrado e contro ogni logica , Lui deve lavorare per tre per il bene dell’Aziene ,che senza di Lui come farebbe(ma chi glie le ha chiesto tanto candido sacrificio e,abnegaazione.e spirito di sacrificio spinto fino al limen dell’umano lavoro, un martire…da libro Cuore)…..noi NO.Dicevamo….forse si è laureato alla Prinseton Uiversity?In Economia…poco….pochissimo aziendale e molto moltissimo Cicero pro domo suap.(pardon Zuppuap).Un luminare, di fama mondiale, almeno uno, che ha voluto con forza,Foraggiato come un Varenne della Termoablazione Epatica interventiscica strappandolo a cento Università che se lo contendevano……..Il professore emerito L.Tarantino, un nome una garanzia,Squillante l’ha lasciato, in lascito al malcapitato Giordano,il Prof.L.Tarantino, esperto in brasati e scottadito, proveniente dalla prestigiosa Frattamaggiore Univesity, altro che Mayo Clinic……Yale University,Cambridge,Oxford ………bazzecole…….quisquilie al cospetto della Fritt-megior University………una commissione interna di verifica ci sta lavorando da un mese………..non sanno cosa fare : sospenderlo da Servizio e iniziarlo al nuovo lavoro di formaio, dove fa dimostrato indubbio talento……un certo Zeffirino ne ha potuto misurare,anhe se avrebbe fatto ,credo,volentieri a meno, le induscusse qualità talentuose,……….Rispedire i pacco al mittente….Premiata Fritto Misto Megior University…….oppure liberare il cartellino strappato alla concorrenza dal C.T. Squillante e rimmetterlo libero sul mercato a disposizone delle quelle due…….massimo tre Università che possono permettersi tanta scienza, conosciuta e riconosciuta solo da Squillante e qualche Direttore di Presidio Ospedaliero esperto in “code del Diavolo alla vaccinara”…….ma , nella vita esistono semre dei ma. io aggiunngo …..fortunatamente e sistono,qualche spudorato impunito, malevolo….sostiene che nelle sale Operatorie dove il Prof. prestava alla scienza prima e alla tasca dopo la Sua induscussa di ,magistale opera, di induscussa “altissima ablo-elettrochemioterapia epatologica interventistica” dicono facesse ,ultimamente molto caldo, e non perchè fosse di Agosto,ma per falò saunistici, sarebbe bene, non solo per la Sua provata salute, ma innanzitutto per la salute degli altri che stesso un poco al “fresco”…….per darsi una bella rischiarati ai neuroni, troppo provati da incaute quanto sicuramente fuori luogo basse insinuazioni.Chi non comprende la scienza….quella con la “T” maiuscola, deve essere posto al rogo……..detto…..fatto.
    Cosa dire poi della allegra brigata del P.S./ OBI di Nocera, dove senza che nessuno lo sapesse……..nemmeno il Direttore Sanitario si organizzavano Corsi Pratici per futuri medici, tenuti dal Prof.Innac…un altro luminare incompreso……quando sarà pubblicata la foto di questo sedicente medico….questo samaritano, che prestala sua opera di notte in P.S…..a titolo gratuito e oggi si trova ingiustamente perseguitato da una legge turpe e stolida,quante persone ignare, che si sono recate presso un P.S. pubblico pensando ,a torto, di affidarsi alle cure di un medico,scopriranno il contrario, l’ASl del prode Giordano sarà seppelita di ricieste di risarcimento………non ci saranno i soldi nemmeno per pagare le tredicesime. E il mistero Buffo dei quindici posti letto dati alla Dermatologia dell’ex Sindaco di San Giorgio a Cremano, De Mitiano di ferro………come la giustificerà il dottor Giordano? E come spiegherà la irritualità di due Primari, nella stessa struttura di Radiologia? Chirurgia? Come? E la moltiplicazione non dei pani e dei pesci, ma dei posti letto tra la Nefrologia e la Gastroenterologia, che sono per il momento in coabitazione? Come?E la mancanza della Medicina d’Urgenza……….come una scelta strategica? adi chi e per chi?E quando si accorgerà che nell’ASL da Lui diretta L’ALPI è un Optinal……..chi opera di mattina …….chi di pomeriggio…….chi di sera, ma la cosa più bella che nessuna fattura elettronica viene emessa, con il brillante risultato che le dichiarazioni, dei redditi sia degli utenti che hanno effettuato delle prestazioni in ALPI , sia quella dei suoi Dirigenti Medici che praticano l’ALPI, in modo molto disinvolto, Avranno dei Mod.101 sottostimati………falsi………per limmenso piacere dei “Signori”Medici, ma con grave danno per L’Azienda che Lei dirige.I supr tecnici della F.C.- ALPI CENTRALE, non l’hanno partecipato di niente? come sono buoni…….non vogliono arrecarvi turbamenti……..aspettano sereni, tanto il legale rappresentate pro-tempore dell’Azienda è Lei, dicevo,stanno aspettando che quanto prima la G.di F. e l’Angenzia delle Entrate bussino alla Sua porta, sotto ,sotto le feste di Natale, così, giustamente, come si sono fatti i conti,non gusterà il panettone ma qualche cosa di diverso.Direttore ha messo i lupi di “montagna” a guardare le pecore e qtesti stia certo i “Servizio”….ve lo fanno…..e se glie lo fanno…..se non interviene celermente faccia conto che è cosa già fatta.Dovremmo parlare dei fitti dei Bar Ospedalieri,ma stendiamo un velo pietoso, dovremmo parlare della Chirurgia Vascolare, idem,dell’Anatomia e Istologia Patologica che manda tutto a Bologna e Milano……per “Revisioni”, dell’uso molto disinvolto nella Onco-Ematologia del ricorso alla prescrizione off-label di farmaci costossimi ed……..inutili.Dovremmo paarlaredell’Ausilariato. Del disfunzionamento costante dell’Ufficio Cup-tichet, sia come coll-center che come uffici perferici….un calvario per gli uetenti, prenotare un qualche cosa , a tutto vantaggio di certi Dirigenti Medici, che in questa situazione trovano terreno fertile per offrire, a chi può permetteserlo, prestazioni “alternative”, scappatoie che costano un poco ma evitano file e liste…..che più sono lunghe e meglio è per i lori portafogli.
    Forse è meglio che chidiamo il libro e il Piano, che non è forte……..è stonato e non poco …..mancano proprio le crde e 10,100,1000 precisi accordatori di fama non riuscirebbero ad accordarlo. L’ASl Salerno non è fatta per l’Armonia ….ma per la dodedacofonia…..dove la mattina si sveglia un Prof.. tra i tanti che sono al Suo sevizio e stona….stecca….sapendo che può farlo…..lo deve fare……tanto nessuno lo contrllo, …..certo quando si fanno i tacchini al forno il fumo si sente……..ma sono casi eccezinali….dove il diavolo ci ha messo la coda e non solo….anche le corna.
    Direttore……….Postiglione docet, appena sentì l’odoer di “bruciaticcio” e il tempo che menava………”viente e ‘terra, si diede a gambe levate a tornare a Napoli…….Lei che un Signore e un galantuomo, oltre che uno stimatissimo professionista……..sta ancora in tempo, oltre il Piano che le hanno fatto presentare, a prendere immediatamente la stessa strada……….PRESSO, prima che sia molto tardi e resti “bruciato” anche Lei.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra