Salerno. Cambio al vertice dell’Arma: arriva il colonnello Trombetti

in UNISA

Il colonnello Gianluca Trombetti è il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Salerno. Proveniente dall’ottavo Reggimento Mobile Lazio in Roma, l’alto ufficiale è nativo di Caserta. Classe 72, ha frequentato la Nunziatella di Napoli. Ha numerose esperienze all’estero, specie in Bosnia, e terrotoriali italiane. Cambio al vertice anche per il Reparto Operativo guidato dal tenente colonnello Giancarlo Santagata (foto) Di seguito l’intervista al colonnello Trombetti https://www.youtube.com/watch?v=ofciIOANoVg

Continua a leggere

Battipaglia. Pronto soccorso e Radiologia: work in progress

in UNISA

Work in progress nei reparti di Radiologia e Pronto soccorso dell’ospedale di Battipaglia. Il management di via Nizza ha autorizzato, firmando la delibera, lo stanziamento dei necessari fondi per la realizzazione di importanti lavori. Locali nuovi dove poter far lavorare, ancora meglio, l’intero personale. Di seguito, una carrellata di foto per seguire i lavori.

Continua a leggere

Nocera. Debito orario medico ‘anomalo’: interviene la Procura

in UNISA

Debito orario dei dirigenti medici dell’ospedale nocerino Umberto I ritenuto anomalo: la Procura chiede chiarimenti. Urgenti. E sollecita, anche attraverso note dei carabinieri del Nas di Salerno, quella direzione sanitaria che dovrebbe dare risposte. Rimasta ‘chiusa’ per una settimana al fine di consentire ai funzionari di lavorare senza stress esterni. Le porte della Direzione sono stata chiuse e per accedere necessitava citofonare. Inchiesta. Sotto la lente di ingrandimento sono finiti i debiti orari del 2018 e inizio 2019. Secondo alcuni controlli ci sarebbe sforamenti da chiarire, non autorizzati. E, proprio in questi giorni, sulla scrivania di qualche vertice starebbero…

Continua a leggere

Nas Salerno. Ferrara lascia, promosso all’Antimafia

in News

Attività su attività. Senza sosta, fino alla fine della guida del Nas di Salerno lasciato perché promosso tenente colonnello e trasferito nella Dia. Direzione antimafia. Ha lasciato il segno, l’ufficiale dei carabinieri, Vincenzo Ferrara, in prima linea con i suoi uomini a cercare di prevenire reati. E difendere la salute pubblica. Lungo l’elenco delle indagini portate a termine. Tra queste spicca sicuramente quella sull’Hospice della Asl Salerno. Arrestato un dirigente medico e interdette dai pubblici uffici 16 persone (dirigenti medici, infermieri ed operatori sanitari dipendenti dell’Asl), truffa, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale, peculato, abuso d’ufficio, omessa denuncia da…

Continua a leggere

Sarno. Paziente con scabbia contagia il personale: scatta la profilassi per i colleghi

in UNISA

Paziente contagia infermieri e medici della cardiologia dell’ospedale di Sarno: scatta la profilassi per i colleghi. Diciamo subito che la situazione è sotto controllo. Ciò premesso, i fatti riportano di un paziente che, ricoverato non si sa bene quando (forse in piena estate. Il periodo di incubazione è molto lungo), avrebbe contagiato alcuni dipendenti. Giunta la segnalazione in Direzione sanitaria, si è proceduto ad attivare immediatamente il percorso di cura. Rosa Coppola

Continua a leggere

Ebris. Food as medicine: luminari a confronto, ecco il convegno medico internazionale

in UNISA

 “Food as Medicine: Dietary Intervention in Disease Treatment”, al centro di una intensa Giornata di studi e confronto alla presenza di esperti internazionali riunitisi presso la Fondazione Ebris di Salerno. La Giornata è stata suddivisa in tre momenti e declinata con diversi approcci clinici: • asse cervello-intestino e potere terapeutico della nutrizione nella cura della schizofrenia, epilessia e autismo;  • allergie alimentari;  • malattie infiammatorie intestinali, incluse le malattie croniche intestinali (MICI), la celiachia, e la colite necrotizzante del neonato.  Ad aprire i lavori. “Gut-Brain Axis: Neuroinflammation (autism spectrum disorder, schizophrenia, anxiety, depression, seizures, etc.)” è il dibattito, moderato dal professore Palmiero…

Continua a leggere

Asl Sa. Ecco i nuovi Direttori sanitario e amministrativo: priorità e programmi (interviste)

in UNISA

A distanza di quasi un mese dalla nomina dei nuovi Direttori Sanitario e amministrativo della Asl Salerno, rispettivamente Ferdinando Primiano e Caterina Palumbo, Salernosanita li ha intervistati. Ecco quali saranno le priorità e le linee programmatiche.

Continua a leggere

Nocera. “Torno alla normalità e mi sposo”, parla il paziente operato, da sveglio, di tumore

in UNISA

Un intervento straordinario quello che ha subìto Vincenzo sottoponendosi all’asportazione di un tumore, al cervello. Ma ancor più incredibile la forza d’animo che ha mostrato sapendo che doveva affrontare quella prova da sveglio. L’intervento eseguito a Nocera Inferiore, nell’ospedale Umberto I, ha visto in campo l’equipe del dottor Carandente, primario di neurochirurgia, e del collega, primario di Rianimazione, Mario Iannotti, insieme all’anestesista Domenico Carbone. Vincenzo è in ospedale attorniato dagli affetti più cari. E annuncia: “Mi sposo”. Ascolta l’intervista (ovviamente non sarà in chiaro il volto del paziente).

Continua a leggere

Nocera. Asportazione di tumore al cervello con paziente sveglio, ecco l’eccezionale intervento

in News/UNISA

Eseguito per la prima volta a Nocera Inferiore l’eccezionale intervento di “asportazione di tumore intracerebrale area critica fronto-temporale sinistro” in paziente totalmente sveglio. E’ accaduto nell’ospedale Umberto I, il più grande dell’Asl Salerno, e ha visto protagonista un ragazzo di Castellammare di Stabia, insegnante, di 30 anni. L’aspetto straordinario, come dicevamo, è stato rimuovere il tumore con paziente sveglio. Il ragazzo non è stato mai intubato e per tutto l’intervento ha risposto alle domande, parlando e muovendo gli arti . Perchè si è deciso di operare tenendo il paziente sveglio? L’intervento è stato eseguito da sveglio per evitare deficit…

Continua a leggere

Nocera. “Abbiamo seguito il Protocollo, il direttore Perrotta chieda scusa”. Ecco la replica dei medici

in UNISA

La denuncia social del dottore Francesco Perrotta, direttore di distretto Cava-Costa d’Amalfi, circa la presunta procedura usata dai colleghi dell’ospedale nocerino Umberto I per un piano terapeutico e la prescrizione di albumina, ha fatto storcere il naso ai camici bianchi della Medicina generale. Che hanno preso carta e penna chiedendo al direttore sanitario di intervenire ritenendo offensive e denigratorie le dichiarazioni. “Non tutti i medici sono umani” http://www.salernosanita.it/nocera-lo-sfogo-social-del-direttore-di-distretto-non-tutti-i-medici-sono-umani/ Di seguito pubblichiamo la lettera, integrale, che il Ds dell’Umberto I ha ricevuto. Ometteremo i particolari sul paziente oggetto di diatriba per evitare la identificazione. “Venerdì 30 agosto, durante il turno…

Continua a leggere

1 2 3 190
Vai Sopra