L’Asl Salerno dota le Terapie intensive di tablet per i collegamenti pazienti-familiari

in UNISA

Tablet alle Terapie Intensive per connettere i pazienti-covid ai familiari La tecnologia in aiuto degli ammalati in isolamento L’Asl Salerno ha acquistato e consegnato ai responsabili delle Terapie Intensive di tutti i propri ospedali i tablet con i quali i pazienti isolati per il Covid potranno connettersi e dialogare in videochiamata con i propri familiari. L’esigenza di garantire a tali ammalati un contatto, seppure virtuale, con i propri cari era stata raccolta dai medici e dal personale sanitario impegnato in prima linea nell’assistenza ai pazienti colpiti dal virus, che nei giorni scorsi avevano lanciato un appello ai vertici aziendali.…

Continua a leggere

Pm Fasano: “In Sanità fioccano le denunce interne contro nomine e concorsi”

in UNISA

Il suo nome è impresso su fascicoli quanto mai gravosi che evidenziano il livello di illecito nelle Pubbliche Amministrazioni e, più nel dettaglio, nelle Aziende sanitarie. Si tratta di Anna Chiara Fasano, magistrato presso la Procura del tribunale di Nocera Inferiore,  impegnata in inchieste relative ad illeciti che si consumano nelle PA. E anche nel mondo sanitario.La professionista è  la protagonista della puntata di ‘Cronache Salute’, andata in onda ieri sui canali social del quotidiano, con la quale abbiamo tracciato un bilancio di un mondo in chiaro-scuro.Una sanità “a giudizio”, quindi. Quali sono gli illeciti maggiormente alla sua attenzione?Sicuramente…

Continua a leggere

San Cipriano P. 1522 -Numero antiviolenza donne compare sugli scontrini, al via la Campagna

in UNISA

Si stringono le maglie attorno al contrasto a ogni forma di violenza e, in particolare, a quella sulle donne: l’inserimento del numero nazionale antiviolenza 1522 arriva anche sugli scontrini degli esercizi commerciali. Anche nel salernitano. Come accaduto a San Cipriano Picentino dove l’attività ‘La pastaia verace’ è tra le primissime ad aderire alla importante Campagna e sta diventando un esempio per molti altri. PdC

Continua a leggere

AOU Ruggi. Extracomunitario armato di macete semina il panico in ospedale, bloccato dalla Sicurezza interna

in UNISA

Extracomunitario prima viene allontanato dal pronto soccorso del ‘Ruggi’, dove ha cercato di impossessarsi di alcune attrezzature, poi, ritornato in ospedale armato di macete, ha tentato di introdursi nella Torre cardiologica ma è stato inseguito e bloccato dalle guardie particolari giurate. Mattinata movimentata quella che oggi ha caratterizzato l’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno dove si è evitato il peggio solo grazie al tempestivo e concreto intervento del Servizio Sicurezza coordinato da Achille Ferrara. I fatti. Manca poco alle 8 quando un extracomunitario inizia a dare fastidio al personale del Pronto soccorso; bloccato,…

Continua a leggere

Il Covid non ferma la chirurgia plastica, boom di richieste: ecco quali

in UNISA

Il Covid non ferma la chirurgia plastica. Per senso di rivalsa, per uscire dall’oblìo nel quale eravamo stati confinati da un anno, per buttarsi tutto alle spalle, si registra un deciso aumento delle richieste dei cosiddetti  ritocchini&affini.La conferma arriva nella trasmissione “Cronache salute”, in onda ogni martedì sui canali social del quotidiano Le Cronache, da un autorevole rappresentante del pianeta sanitario, Rocco Carfagna, chirurgo plastico, ospite, tra gli altri, per parlare dei segni, evidenti o meno, che ci ha lasciato il Covid.“Per senso di responsabilità, ho chiuso il mio studio due giorni prima del lockdown”, spiega Carfagna e aggiunge:…

Continua a leggere

Covid, Studio del Ruggi. Scarsa percezione del rischio negli adolescenti

in UNISA

Covid e adolescenti: scarsa la percezione del rischio, i ragazzi continuano a non indossare le mascherine neanche dopo aver vissuto casi in famiglia; vi è la necessità di cambiare radicalmente la comunicazione. A dirlo è uno Studio condotto dall’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, insieme alla Università “La Sapienza” di Roma, di prossima pubblicazione, anticipato ieri sera nella trasmissione “Cronache Salute” da Sabina D’Amato, psicologa dell’Azienda. Ospite insieme a Rosa Zampetti, sociologa della Asl Salerno – referente della Unità Operativa Semplice dipartimentale  ‘Promozione salute’ – e a Gilda Ricci, docente dell’Istituto superiore Alfano…

Continua a leggere

Aou Ruggi, Rianimazione. Sbloccato il concorso, Gammaldi è primario

in UNISA

Renato Gammaldi  è ufficialmente Direttore di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.E’ vincitore del concorso iniziato tre anni fa e, tra alti e bassi, chiusosi ieri.Il professionista era giunto secondo, subito dopo la professoressa Ornella Piazza che, però, secondo la norma, avrebbe dovuto scegliere: o accademia o primariato.La prof, però, dà subito battaglia, ma perde. Nonostante l’Azienda vinca, non opta per lo scorrimento della graduatoria lasciando Gammaldi ff. Un vero e proprio ‘caso’.Ma rivediamo la storia.Il medico, come detto, cinque anni fa assume la direzione del reparto. Si fa subito…

Continua a leggere

Covid e stress correlato, l’Asl Salerno incontra gli studenti

in UNISA

 La Unità operativa complessa dipartimentale (UOSD) Promozione della Salute – Dipartimento di Prevenzione  della Asl Salerno ha implementato un servizio di sostegno e supporto psico-socio-educativo rivolto alle scuole e alla comunità. Presentando un dettagliato report dopo  mesi di lavoro.Il programma ha la finalità di promuovere buone pratiche per contenere la diffusione del coronavirus e ridurre lo stress correlato all’emergenza. Le attività sono state realizzare in modalità webinar/- videoconferenza con il mondo della Scuola e del Terzo Settore.Il report fa riferimento al periodo che va da ottobre scorso (2020) a marzo 2021Ma passiamo ai dati. Hanno aderito al programma: 53…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Picarone (Commissione regionale sanità): “Il Da Procida avrà l’Unità spinale”

in UNISA

“L’ospedale Da Procida conferma la sua vocazione riabilitativa e, appena possibile, quando usciremo dalla pandemia, riprenderemo speditamente per la realizzazione della Unità spinale”. L’annuncio arriva in diretta, ieri, dall’onorevole Franco Picarone (Consigliere regionale e componente Commissione sanità) ospite del format “Cronache salute”, insieme  alla dottoressa Gemma Siano (Direttore ff UOC Medicina riabilitativa AOU Ruggi)e ad Arturo Sessa (segretario generale Cgil- Salerno) per parlare del futuro dell’ex sanatorio di Salerno.Il consigliere regionale non si è tirato indietro dinanzi alle parole del sindacalista che, affermando “ci sono troppi ritardi, il polo riabilitativo già dove essere realtà”, ha proposto “un cronoprogramma con…

Continua a leggere

AOU Ruggi. “Nominate i primari nei reparti privi di guida”, l’ira della Cisl

in UNISA

Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno rallenta sulla individuazione di alcuni Direttori di Struttura Complessa e suscita l’ira del sindacato.La Cisl, attraverso i rappresentanti della RSU dello stabilimento ‘Ruggi’,  Pino Panzuto e Vito Pumpo, ha inviato una lettera al Direttore generale, Vincenzo D’Amato, e agli altri dirigenti direttamente coinvolti nel percorso di nomino o concorso, con la quale si invita a provvedere ai vuoti in organico evidenziando quanto accade, nei reparti, laddove non vi è una guida.Sui primariati e sugli articoli 18 (facente funzione), Cronache segue la vicenda da vicino e fin dall’inizio…

Continua a leggere

1 2 3 227
Vai Sopra