Covid.Regione Campania-Cliniche private: ecco l’accordo per i posti letto e i costi

in News

Siglato l’accordo tra Regione Campania e Case di cura private per far fronte all’emergenza Covid. Acquisita la disponibilità dei posti letto per affiancare le strutture pubbliche secondo il seguente programma: Posti letto per pazienti Covid: di grado medio, lieve, clinicamente guariti. L’accordo ha validità tre mesi e può essere prorogato per espressa volontà delle parti. Le remunerazione delle Case di cura varia in base alla tipologia del paziente che accoglieranno. Grado medio: remunerazione mensile pari al 95% di un dodicesimo del budget assegnato alla specifica casa di cura dal DCA 48/2018 a prescindere dal valore della reale produzione, oltre…

Continua a leggere

Covid. Le Asl attiveranno le Unità Specializzate di Continuità Assistenziali

in News

Deliberata dalla Unità di Crisi regionale l’attivazione delle Usca, Unità specializzate di continuità assistenziale. Verranno coordinate dai Sep delle Asl. Queste ultime individueranno le sedi o i punti di attività nei quali attivare le Usca; qui lavoreranno due sanitari che si recheranno a far visita ai pazienti. Qualora necessario sarà individuato personale infermieristico. Le Unità Speciali di CA si occupano prioritariamente della gestione domiciliare dei pazienti affetti o sospetti. Sono attive sette giorni su sette dalle 8 alle 20. Le Asl doteranno il personale dei dispositivi di protezione individuali e mezzi di trasporto. Le attività domiciliari delle Usca vengono…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Covid-19, Organizzazione del Pronto soccorso

in News

AOU RUGGI. Covid-19: Organizzazione del Pronto soccorso e dell’area emergenziale Nella fase di realizzazione del nuovo Pronto Soccorso dell’AOU “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” nel 2014 ci trovammo a gestire l’emergenza epidemica internazionale Ebola. In quella circostanza, il Pronto Soccorso venne già adeguato al fine di trattare eventuali casi di contagio in modo coerente. Un percorso dedicato alle malattie altamente infettive e diffusive venne realizzato e questo nettamente distinto dagli altri percorsi. L’area occupata dagli infermieri di triage fu completamente protetta e separata dall’area di accesso antistante con sistema fisico, così come furono identificate due stanze di…

Continua a leggere

Sindacati Medici contro l’Asl Sa: “Gestione poco efficace del Covid, coinvolgeteci nella Unità di crisi “

in News

“Chiediamo l’immediata individuazione, in uno spirito di collaborazione e quindi propositivo, nonché l’immediata attivazione di una Unità di crisi Covid-19, che sia costituita anche da componenti di parte sindacale, per l’organizzazione e la gestione, dimostratasi poco efficace nel gestire, sia a livello territoriale che ospedaliero, in maniera chiara ed univoca, al fine di contenere e gestire l’emergenza”. Non usano mezze misure i sindacati medici ( ANAAO ASSOMED – AAROI EMAC – CIMO – CGIL FP Federazione CISL MEDICI – FVM – FASSID ) nella pec inviata al direttore generale dell’Asl Salerno, Mario Iervolino, sottolineando mancanze e ritardi nella gestione…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Covid, reclutamento: ecco i numeri (intervista al Commissario)

in UNISA

Emergenza Covid-19: l’Azienda Ospedaliero-Universitaria “S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno sta attuando numerose azioni per il contenimento del contagio e la tutela della salute pubblica. Ad iniziare dalla attivazione dei posti letto e dal fondamentale reclutamento del personale. Il cronoprogramma stilato sta seguendo con puntualità tutti gli step prestabiliti. Il commissario straordinario dell’AOU, Vincenzo D’Amato, fa il punto sulla fase di reclutamento e lancia un appello alla popolazione.

Continua a leggere

Covid, Asl Sa. Reclutamento di specializzandi (anche del terzo anno) e 11 medici pensionati

in News

Per l’emergenza Covid, l’Asl Salerno ha avviato, come tutte le Aziende, percorsi di arruolamenti di figure professionali ritenute importanti e necessarie per contrastare l’epidemia. Tra questi, due specializzandi: uno del quinto anno (anestesia e rianimazione) e una del terzo (Medicina preventiva) anno. Ancora, medici in pensione. Esattamente undici, quasi tutti ex Asl Salerno che ritornano in trincea. Si tratta di infettivologi, pneumologi, anestesisti, chirurghi, specialisti di radiodiagnostica. Per questi professionisti, la spesa complessiva per sei mesi sarà di circa 570mila euro. Gli specializzandi avranno una retribuzione come disposto dallo status che ricoprono.

Continua a leggere

Nocera. Paziente positivo al tampone passa per Medicina, chiuso il reparto

in UNISA

Chiuso (e riaperto) per sanificazione il reparto di Medicina dell’ospedale nocerino Umberto I. Il provvedimento si è reso necessario all’indomani del passaggio, in corsia, di un paziente risultato positivo al tampone Covid 19. Il percorso che ha portato la persona in corsia ancora non è chiaro. La certezza è che tutto è stato ‘sigillato’, compresi molti infermieri rimasti “bloccati” e impossibilitati a muoversi. L’Unità, come dicevamo, ha ripreso le normali attività.

Continua a leggere

Scafati, Covid Hospital. L’appello di Pauciulo ai colleghi: “Dateci una mano”

in UNISA

Un appello. Con parole sobrie ma efficaci che arrivano al cuore. E che rispecchiano la sua anima. Lui è Rino Pauciulo da poco rientrato nelle fila della Asl Salerno per coordinare l’emergenza Covid a Scafati. Ha scritto un post sul social facebook diretto ai suoi colleghi. “Mi capita raramente di scrivere qualcosa su fb. Ma stasera ho fatto una riflessione:ci sono tanti medici ed infermieri,quelli che voi definite eroi,che si ammazzano di lavoro notte e giorno per questa tremenda emergenza. Ma ci sono tanti reparti ospedalieri dove non si opera se non d’urgenza e nei quali l’attività e’ ridotta…

Continua a leggere

Sapri. Il reparto di Medicina scrive al Prefetto: “Perplessità per l’allestimento di un Centro Covid”

in News

Il personale tutto del reparto di Medicina dell’ospedale di Sapri denuncia forti perplessità circa l’allestimento di una struttura dedicata al Covid e scrive una lettera al Prefetto e alle autorità sanitarie. “… riguardante l’allestimento di un Reparto Covid – 19 in questo Ospedale, ferma restando la necessità di assistere tali pazienti, intendiamo comunicare la nostra preoccupazione circa la sicurezza e la salubrità dei locali individuati per il suddetto allestimento, in primo luogo per i pazienti, poi per tutto l’ospedale, nonchè per la popolazione del territorio. Ciò per i seguenti motivi:• L’Ospedale ha subito, soprattutto nell’ultimo decennio, numerosi tagli in…

Continua a leggere

Scafati, Covid Hospital: manca il personale. E Malattie Infettive da Nocera potrebbe spostarsi

in UNISA

Covid Hospital a Scafati, si procede. Ma a rilento. Manca il personale medico, quello infermieristico sta arrivano. Intanto, attivati 14 posti letto per la subintensiva e si lavora per i 62 di degenza. Il Pronto soccorso Covid è in fase di ultimazione come del resto la seconda Terapia intensiva (9 posti). Al momento i pazienti con virus sono 5. Si sta anche lavorando affinchè Malattie infettive da Nocera Inferiore passi a Scafati. Insomma, work in progress.

Continua a leggere

1 2 3 203
Vai Sopra