Eboli. Gestione rifiuti, laboratorio d’analisi privo di autorizzazione: il Noe appone i sigilli

in UNISA

I carabinieri del Noe di Salerno, agli ordini del Maggiore Giuseppe Capoluongo, hanno apposto i sigilli ad un laboratorio d’analisi di Eboli per la mancanza di autorizzazione nell’attività della gestione dei rifiuti. Una persona è stata anche denunciata. Nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo sul rispetto della normativa ambientale disposte dalla Procura della Repubblica di Salerno, i Militari hanno ispezionato un laboratorio di analisi chimiche, chimico-fisiche e microbiologiche ubicato in un’area residenziale del Comune di Eboli, accertando: che veniva effettuato lo scarico delle acque reflue in fognatura comunale in assenza della prescritta autorizzazione; attività illecite di gestione e…

Continua a leggere

Campania, Sanità. Presentato il nuovo Piano ospedaliero

in UNISA

  PIANO OSPEDALIERO A) LA STORIA La Regione Campania ha ereditato al giugno 2015 la vigenza del DCA 49/2010 che prevedeva la chiusura di una serie di strutture ospedaliere, senza provvedere a colmare i disequilibri di dotazione posti letto, né rispetto alle macroaree geografiche, né rispetto al rapporto tra posti letto per acuti e posti letto per post­acuti. La precedente Struttura Commissariale non aveva adottato formalmente una revisione del DCA 49/2010 nonostante quanto fosse disposto dal regolamento e dai tavoli interministeriali che ne richiedevano l’adozione entro il 31.12.2014. Mancavano Protocolli di Intesa con le Università e l’IRCCS Pascale. Questo…

Continua a leggere

Asl Sa, Nocera. L’ospedale Umberto I si rifà il look: ecco le foto

in UNISA

L’ospedale nocerino Umberto I si rifà il look. Diciamo subito: l’assistenza non passa per una cartellonistica nuova di zecca, nè da un giardino curato, tantomeno da telecamere di sorveglianza. Ma anche. Sì, anche l’accoglienza vuole e fa la sua parte.La pulizia, che tutti noi cittadini chiediamo, è importante. Salvo poi essere i primi a lasciare cicche di sigarette ovunque o, come capita all’ingresso per l’utenza, lasciate nei vasi per le piante. Ciò detto, sapendo che ci sarà sempre chi si lamenterà – non apprezzando nulla – pubblichiamo di seguito, una carrellata del nuovo look dell’ospedale più grande dell’Asl Salerno.…

Continua a leggere

Infermieri, rinnovo cariche: il salernitano Cicia nella squadra del Presidente Mangiacavalli

in UNISA

Per la prima volta, un salernitano nella squadra della Presidente uscente, Barbara Mangiacavalli,  per il rinnovo del comitato del Comitato Centrale della Federazione Nazionale degli Ordini Professioni Infermieristiche. Cosimo Cicia, attuale presidente dell’ex Ipasvi del capoluogo, nonchè coordinatore interregionale “Basilicata-Campania-Molise” ha raccolto la sfida proseguendo nel solco condiviso con la collega fin dalla sua elezione. Il presidente Cicia spesso è riuscito ad avere, sul territorio, la presidente  Mangiacavalli con la quale, nel tempo, ha instaurato un rapporto di fiducia e condivisione di progetti. Le elezioni si terranno il 27-28 e 29 gennaio prossimi. Di seguito, il comunicato stampa ufficiale…

Continua a leggere

Vallo. Per l’Asl, la clinica Cobellis ha i requisiti: eseguirà Pet-Tc

in UNISA

Accreditamento delle strutture sanitarie private: la Clinica Cobellis ha i requisiti, eseguirà Pet-Tc in convenzione con la Asl Salerno.La casa di cura di Vallo della Lucania, che concorre a coprire il fabbisogno del territorio per quel che riguarda le apparecchiature fisse di Pet-Tc, risulta, dalla relazione finale motivata, approvata congiuntamente e firmata dai componenti del nucleo valutazione, avere tutti i requisiti richiesti (radiodiagnostica e medicina nucleare).   *foto di copertina, inaugurazione Pet-Tc della clinica Cobellis avvenuta l’anno scorso.

Continua a leggere

Vallo, Psichiatria. Gli infermieri al Dg: “Qui manca tutto: personale, arredi sicuri: decliniamo ogni responsabilità”

in UNISA

Chiuso per anni, a causa di una nota vicenda giudiziaria, è stato riaperto. Ma per il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e cura dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania, sembra non esserci pace. E lo sa bene il personale infermieristico che ha inviato, protocollandola, una lunga, dettagliata lettera ai vertici ospedalieri, al responsabile del Dipartimento di Salute Mentale, e al Dg dell’Asl, Antonio Giordano, per sottolineare le gravi criticità. A partire dal numero di infermieri in servizio. La carenza di personale  evidenziata dalla pianta organica del Servizio psichiatrico conta 12 unità in servizio, per lo più suddivisi per coppie…

Continua a leggere

SLA, ecco il farmaco della speranza: somministrazioni nell’ospedale di Polla

in UNISA

Da qualche mese l’Agenzia Italiana per il Farmaco (AIFA) ha stabilito di inserire l’edaravone, farmaco che rallenta il decorso della Sclerosi Laterale Amiotrofica, meglio nota come SLA, nella Lista 648/96 dei farmaci erogabili a totale carico del Sistena Sanitario Nazionale. Il Radicut, nome commerciale del medicinale, è stato sperimentato in Giappone e dopo 20 anni sembra essere la prima reale opportunità terapeutica che aiuta a rallentare la degenerazione motoria della malattia. La buona notizia è che anche presso il reparto di Neurologia dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla, diretto dal dottore Pietro Greco, sarà possibile sottoporsi ai cicli di terapia farmacologica a…

Continua a leggere

“Assenteismo”, seconda tranche del processo: il ‘Ruggi’ si costituisce parte civile

in UNISA

Assenteismo: l’Azienda ospedaliero-universitaria ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno si costituisce parte civile. Un atto dovuto, deliberato per la seconda volta relativamente agli step processuali, per tutelare l’Azienda e gli operatori stessi. Come dicevamo, non è la prima volta che l’ospedale si tutela in quanto la magistratura, visto il numero elevato di indagati, ha proceduto per tranche. Dall’iniziale numero di indagati, circa 800, le indagini hanno stretto il cerchio intorno a meno della metà. Ci riferiamo a indagati  rinviati a giudizio. Il ‘Ruggi’, affidatosi per la difesa all’avvocato Cacciatore, aveva scelto la costituzione di parte civile…

Continua a leggere

Asl Sa, Avvisi mobilità: esclusi 70 infermieri provenienti da Enti religiosi

in UNISA

Settanta infermieri, provenienti da enti religiosi, esclusi dall’elenco dell’Avviso pubblico di mobilità regionale ed extraregionale per la copertura di 130 posti a tempo indetermineto, pubblicato dall’Asl Salerno. La delibera aziendale parla di ‘inserimento erroneo’ da parte dei professionisti provenienti da enti non afferenti il Servizio sanitario nazionale (SSN). Va ricordato che a far scattare il campanello d’allarme, circa la partecipazione di infermieri-dipendenti di nosocomi religiosi a questi Avvisi, era stato e continua ad esserlo il Mic (Movimento infermieri Campania); l’inserimento nelle procedure di mobilità delle aziende ospedaliere, pur senza aver sostenuto alcun concorso, andando contro la normativa, è stata…

Continua a leggere

Sarno. Bimba affetta da sindrome di west in arresto cardiocircolatorio: salvata dall’emergenza ospedaliera

in UNISA

Affetta da sindrome di west arriva al pronto soccorso sarnese in condizioni serie: l’intervento, tempestivo e appropriato del personale, salva la vita ad una bambina. Trasferita, successivamente, al ‘Gemelli’ di Roma per cure specialistiche. E’ accaduto ieri sera, a Sarno, al ‘Martiri di Villa Malta’, e ha visto involontaria protagonosta una bambina di 7 anni giunta in arresto cardiocircolatorio. Una situazione non facile da gestire vista anche la sindrome di cui è affetta la piccolina. Il personale tutto è riuscito ad eseguire tutte le procedure cliniche del caso, intubarla e trasferirla nella capitale. *Cos’è e come si manifesta la…

Continua a leggere

1 2 3 124
Vai Sopra