Category archive

UNISA

Monitoraggio livelli essenziali assistenziali, la Campania penultima

in UNISA

Il Piemonte guida le otto Regioni che ottengono un punteggio superiore a 200, altre otto raggiungono il livello minimo accettabile (tra 200 e 160) mentre per cinque Regioni il punteggio è inferiore a 160. Sono i risultati della Griglia LEA 2017. Per la prima volta vengono forniti anche i punteggi delle Regioni a statuto speciale non sottoposte a verifica adempimenti (Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Province Autonome di Trento e Bolzano). “Mantenimento nell’erogazione dei LEA” nell’ambito della verifica adempimenti Le Regioni, per poter accedere al maggior finanziamento del SSN – quota premiale del 3% delle somme dovute a titolo di…

Continua a leggere

De Luca incontra i sindaci dell'Agro: “L'ospedale di Nocera resta Dea di I livello ma sara' potenziato”

in UNISA

“Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca,  ha incontrato questa mattina a Palazzo Santa Lucia una delegazione di amministratori dell’Agro Nocerino Sarnese. Nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi della riorganizzazione dei presidi del territorio alla luce dell’approvazione del nuovo Piano ospedaliero. In particolare, per quanto riguarda l’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, si conferma che insieme a tutte le discipline di cui è attualmente dotato, saranno mantenute anche quelle attualmente eccedenti rispetto agli standard del Dea di I Livello. La riprogrammazione consentira’ pertanto di mantenere anche chirurgia vascolare, malattie infettive, nefrologia, neurochirurgia, neonatologia, Tin e gastroenterologia.…

Continua a leggere

Nocera. Il sindaco porta la nipotina in Ospedale e attende oltre tre ore. Non ci sta e denuncia su facebook

in UNISA

    Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, accompagna una nipotina in ospedale, a Nocera, e attende tre ore in pronto soccorso. E lo denuncia su facebook. Sì, il primo cittadino, la massima autorita’ in materia sanitaria, ha scritto un lungo e dettagliato post sul noto social network sottolineando che l’attesa è lunga e vi è poco personale. Di seguito, il post dell’avvocato. STORIE DI ORDINARIA ATTESA ALL’OSPEDALE UMBERTO I DI NOCERA. Sono in pediatria con mia nipote. Passati come tutti dal pronto soccorso, aspettiamo in fiduciosa attesa di una visita per la bambina da circa 3 ore.…

Continua a leggere

Nocera. Espianto multiorgano: donate cornee, fegato e reni

in News/UNISA

Espianto multiorgano, stanotte, nell’ospedale nocerino Umberto I  su un uomo di 50 anni del Napoletano. Dopo l’accertamento dell’irreversibilità delle sue condizioni i familiari hanno dato il consenso per l’espianto: prelevati cornee, fegato e reni. L’espianto è stato realizzato da un’equipe specializzata nella Rianimazione coordinata dal Direttore Mario Iannotti. Un gesto d’amore, quello della donazione, che sta pian piano raggiungendo sempre più persone.   rc

Continua a leggere

Stop ai furbetti del cartellino. Il Cardarelli segue l’esempio del Ruggi, arrivano le impronte digitali

in UNISA

Ha debuttato ieri il nuovo sistema delle impronte digitali per l’ingresso a lavoro: l’Ospedale Cardarelli di Napoli, il più grande del Mezzogiorno, ha mandato definitivamente in pensione il vecchio cartellino marcatempo, sostituito dal controllo biometrico. Su 1500 dipendenti, fa sapere Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Azienda ospedaliera, “una trentina ha registrato difficoltà, le loro presenze al lavoro sono state segnate a mano e domani sarà tutto risolto”. Per evitare problemi, inoltre, a ogni macchinetta è stato affiancato un tecnico che potesse far superare eventuali difficoltà. “Non ci sono stati commenti negativi o proteste – precisa Verdoliva – E’ una misura…

Continua a leggere

Venerdì nero, gli anestesisti incrociano le braccia. Ampia adesione negli ospedali dell’Asl Sa

in UNISA

Sciopero degli anestesisti: saltano le sedute operatorie, garantite le urgenze. Il Sindacato degli Anestesisti Rianimatori (Aaroi-Emac) annuncia, per venerdì 23 novembre, lo sciopero e prevede anche un’ampia adesione. E in effetti ad oggi la percentuale di adesione negli ospedali del Salernitano è molto alta tanto da sfiorare  il 100%. Venerdì nero, perchè. La rivendicazione di finanziamenti adeguati per il Fondo sanitario nazionale, assunzioni per garantire il diritto alla cura e il diritto a curare, il rinnovo del contratto nazionale di lavoro fermo da oltre 10 anni. Per queste ragioni, e non solo, i camici bianchi del Servizio sanitario nazionale…

Continua a leggere

AOU ‘Ruggi’. Percorso ictus, esperienze (nazionali e regionali) e difficolta’ a confronto

in UNISA

Esperienze a confronto, oggi pomeriggio, nell’Aula Scozia dell’azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, per parlare di ictus. Lo spunto nasce dal corso “La gestione della rete nello stroke ischemico acuto, dal territorio al trattamento” finalizzato alla promozione del percorso diagnostico e terapeutico dell’ictus ischemico acuto attualmente applicato in varie regioni italiane. Presentate esperienze importanti vissute a Siena, Messina, Napoli (Cardarelli) Salerno. E proprio a Salerno, nell’azienda ‘Ruggi’, sorge la Stroke unit (referente della SSD Stroke Unit è la dottoressa Rosa Napoletano), unica realta’ presente sul territorio provinciale a fornire risposte adeguate e tempestive al…

Continua a leggere

Sanita' accreditata. Il budget della Asl Sa penalizzato da laboratori di Napoli, ecco il riequilibrio

in UNISA

  SANITA’ ACCREDITATA, TETTI DI SPESA E CONTINUITA’ DELLE PRESTAZIONI NOTA DELLA DIREZIONE SALUTE REGIONE CAMPANIA   Nel corso del 2017 e, soprattutto, nel 2018 dopo un lungo e travagliato percorso, anche in Campania è arrivato a compimento il processo di aggregazione dei laboratori di analisi, imposto dalla legge n. 296/2006 (Finanziaria dello Stato per il 2007). Il processo di aggregazione ha comportato la nascita di nuovi soggetti accreditati (l’Aggregazione o “HUB”) nei quali si sono dovuti consorziare i Laboratori di Analisi che non raggiungevano una soglia minima di attività annua e che diventavano meri punti di prelievo (detti…

Continua a leggere

Aggressione ai medici. Montella (118): “Centrale unica per la Guardia medica” /La Giornata

in News/UNISA

“Aggressione al personale sanitario: fenomeno in crescita. Prevenzione e gestione”. Se ne è discusso stamani grazie al convegno promosso dall’Ordine dei Medici di Salerno,  alla presenza degli attori protagonisti a vario titolo e ruolo dell’area emergenza-urgenza dell’Asl Salerno, ma non solo. L’attuale situazione. Da qualche settimana la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha inviato al Parlamento il DDL della Ministro della Salute Giulia Grillo per frenare il fenomeno, in crescente aumento già da alcuni anni, delle aggressioni e violenze ai danni degli operatori della sanità. La questione ormai ha assunto una connotazione preoccupante, ragion per cui occorre velocizzare l’iter…

Continua a leggere

Cibo, emozione e psiche: i disturbi alimentari priorita’ dell’Asl Salerno

in UNISA

I disturbi dell’alimentazione sono disturbi psichiatrici con un forte impatto sul corpo e riguardano tutte quelle problematiche psicologiche che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo. Essi non coinvolgono solo le discipline psicologico-psichiatriche, ma riguardano varie discipline mediche quali la gastroenterologia o l’endocrinologia, proprio in quanto comportano, nelle persone che ne soffrono, tutta una serie di alterazioni primarie o secondarie che colpiscono progressivamente numerosi organi ed apparati. Quello che riusciamo a vedere è solo la punta dell’iceberg, ovvero il disturbo dell’alimentazione che affonda  le sue radici nel tratto psicopatologico individuale. Se ne è parlato stamani, a Salerno,…

Continua a leggere

1 2 3 42
Vai Sopra