AOU Ruggi. Covid, reclutamento straordinario:ecco le figure ricercate

in UNISA

La struttura commissaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno avvia un reclutamento straordinario di personale per contrastare l’emergenza Covid. I tre Avvisi riguardano le seguenti figure professionali: Oss, medici in pensione, medici (pneumologi, infettivologi, internisti, medici d’urgenza). http://www.sangiovannieruggi.it/index.php/concorsi?option=com_chronoconnectivity5&cont=lists&act=index&ccname=albo_bandi_sezioni_categorie&cat=2

Continua a leggere

Scafati, Covid-Hospital. Sarà Rino Pauciulo a sovraintendere le attività emergenziali

in News

Sarà Rino Pauciulo a sovraintendere tutte le attività, sanitarie e organizzative, del Pronto soccorso dell’ ospedale scafatese Mauro Scarlato. Salernosanità, in anteprima, anticipa il reclutamento del medico in pensione che ha già diretto, da primario, l’emergenza di Eboli e lavorato, per anni, in Chirurgia d’urgenza e nel Ps di Nocera Inferiore. Vanta una lunga esperienza di missioni all’estero, in zone di guerra. Trasferte e impegno riconosciute dalla Nato, con attestazioni. L’uomo giusto al posto giusto. Rosa Coppola

Continua a leggere

Scafati. Il Dg Asl: “Attivati i primi due posti Covid”, nella Terapia intensiva già esistente. Il Progetto ha altri tempi

in UNISA

“Da oggi attivi i primi posti letto di terapia intensiva e di degenza per l’accoglienza di pazienti Covid-19 positivi presso il P.O. “M. Scarlato” di Scafati”, lo comunica in una nota il Direttore generale della Asl Salerno, Mario Iervolino. Che ovviamente fa riferimento ai due posti della terapia intensiva già esistente (7 posti letto). Da questi, la direzione ha diviso i posti dedicandone due al pazienti affetti da Covid. Nulla a che vedere con il Progetto annunciato, quello che già oggi avrebbe dovuto vedere la realizzazione. Ovvero: 9 posti nuovi di terapia intensiva (nuovi) e 62 per lungodegenza. “Si…

Continua a leggere

Ambulanza parte da Polla con paziente affetto da Covid: si ferma a Scafati (non ancora pronto) ma era diretto a Boscotrecase

in UNISA

Ambulanza proveniente da Polla, con paziente affetto da Coronavirus, sbaglia ospedale: si ferma a Scafati . Ma doveva portarlo a Boscotrecase. E’ accaduto stanotte e la vicenda, confermata dai vertici nosocomiali, ha visto involontario protagonista una persona poi trasferito a Nocera. E a breve in partenza per il Loreto Mare. I fatti. Il mezzo sarebbe stato diretto a Boscotrecase ma, forse per distrazione o convinti che Scafati fosse già deputato ad accogliere pazienti con virus, hanno dato vita ad una vicenda anomala. Dopo un lungo confronto con il personale scafatese, l’ambulanza si è diretta a Nocera. Intanto, i lavori…

Continua a leggere

Sarno. Il Gruppo Rainone dona l’ospedale prefabbricato al “Martiri di Villa Malta”

in UNISA

La Rcm del gruppo Rainone ha donato all’Ospedale di Sarno una struttura prefabbricata che sostituirà la tenda pre triage per la valutazione dei casi sospetti #COVID19. L’imprenditore sarnese ha risposto all’appello mosso dalle Istituzioni facendo arrivare presso il nosocomio il modulo prefabbricato. Il video https://www.youtube.com/watch?v=lCBeZspTAlM

Continua a leggere

AOU Ruggi. Covid-19, misure d’emergenza

in UNISA

AOU Ruggi. Covid-19, misure d’emergenza Emergenza Covid-19: l’Azienda Ospedaliera Universitaria “S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno ha da subito messo in campo diverse misure, in condivisione con le indicazioni del Governo e della Regione Campania, per il contenimento del contagio e la tutela della salute pubblica. Innanzitutto la riorganizzazione dei servizi all’utenza e le disposizioni interne mirate per i dipendenti: sono state acquisite attrezzature e personale, attivati  servizi dedicati, ed è stata già individuata una struttura da trasformare in Covid Hospital. Un piano, vista la continua evoluzione epidemiologica dell’emergenza, in continuo aggiornamento e di cui si allega…

Continua a leggere

AOU Ruggi. Covid-19, riorganizzazione Servizi all’utenza

in UNISA

AOU Ruggi. Provvedimenti per il contenimento del Covid-19: riorganizzazione delle visite ai degenti, ritiro cartelle cliniche, attività ambulatoriali Nell’ambito dei provvedimenti di contenimento della diffusione del Covid-19 la Struttura Commissariale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” ha disposto quanto segue: Visita ai degenti divieto assoluto di accesso alle Unità operative per visita ai degenti e colloqui con i sanitari a qualsiasi titolo. Sarà cura dei responsabili delle Unità operative fornire telefonicamente notizie sulle condizioni cliniche dei congiunti agli aventi diritto. Eventuali deroghe saranno consentite solamente in caso di effettiva necessità da parte del direttore della relativa…

Continua a leggere

Covid-19. L’Asl Salerno recluta medici in pensione

in UNISA

Avviso pubblico per manifestazione di interesse finalizzata ad acquisire la disponibilità di personale medico collocato in pensione a prestare attività clinico assistenziali nella Asl Salerno. L ‘avviso pubblico è volto ad acquisire manifestazioni di interesse per prestare attività clinico assistenziale nelle Strutture aziendali, al fine di costituire un apposito elenco aperto di medici, collocati in quiescenza, disponibili a prestare attività necessaria a garantire assistenza derivante dalla diffusione del COVID -19. E’ possibile presentare le candidature entro il 21 marzo 2020.

Continua a leggere

AAA traverse per fare mascherine cercasi: l’appello dell’Humanitas senza dispositivi

in UNISA

AAA Pacchi di traverse cercasi. Il teatro dell’assurdo di Ionesco va in scena nel mondo sanitario, in Campania, a Salerno. Figli di tagli indiscriminati del passato per far quadrare i conti, manca oggi tutto. E si corre ai ripari. L’appello, serissimo, è di Roberto Schiavone, patron della Humanitas, una delle pochissime associazioni in regione ad essere dotata di ambulanza ad alto contenimento. Quella, per capirci, che vediamo nelle immagini di tutte le tv. L’unica a poter trasportare i pazienti affetti da Coronavirus. I ragazzi rischiano. E oggi sono senza mascherine, girano con quelle realizzate artigianalmente. “Non si trovano mascherine,…

Continua a leggere

“I medici positivi non stiano in corsia”, la richiesta del Sumai alla Regione

in UNISA

Il sindacato dei medici ambulatoriali (Sumai) ha scritto una lettera al presidente della Regione Campania e al Direttore della Tutela Salute sottolineando la necessità di non far frequentare più le corsie ai colleghi risultati positivi al Coronavirus. E chiedono i dispositivi. “Come Segreteria SUMAI riceviamo notizie da colleghi circa la presenza al loro fianco in ospedale di colleghi e personale sanitario risultati positivi al tampone per il Coronavirus. Siamo consapevoli che ciò non è contrario alla normativa vigente ma, sommessamente, ci permettiamo di farle presente che una norma nata per le circostanze drammatiche in cui hanno operato ed operano…

Continua a leggere

Vai Sopra