Cibo, emozione e psiche: i disturbi alimentari priorita’ dell’Asl Salerno

in UNISA

I disturbi dell’alimentazione sono disturbi psichiatrici con un forte impatto sul corpo e riguardano tutte quelle problematiche psicologiche che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo. Essi non coinvolgono solo le discipline psicologico-psichiatriche, ma riguardano varie discipline mediche quali la gastroenterologia o l’endocrinologia, proprio in quanto comportano, nelle persone che ne soffrono, tutta una serie di alterazioni primarie o secondarie che colpiscono progressivamente numerosi organi ed apparati. Quello che riusciamo a vedere è solo la punta dell’iceberg, ovvero il disturbo dell’alimentazione che affonda  le sue radici nel tratto psicopatologico individuale. Se ne è parlato stamani, a Salerno, in un convegno presso la Fondazione Ebris alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, il Commissario straordinario della Asl Salerno, Mario Iervolino, del responsabile del DSM, Giulio Corrivetti (vedi foto, fonte: Pagina ufficiale Facebook Asl Salerno. Contenuto estratto dal sito ufficiale Asl Salerno).

La necessità della verticalizzazione del tratto diagnostico identifica come trattamento di elezione quello specialistico multidisciplinare che vede coinvolti lo psichiatra, lo psicoterapeuta, il nutrizionista insieme con le figure riabilitative specializzate nel settore, come già indicato dai Quaderni della Salute.
Nei livelli di trattamento più intensivi, quello semi-residenziale e quello residenziale,  ogni struttura e quindi ogni equipe mette a frutto le sue conoscenze ed esperienze al fine di elaborare piani terapeutici personalizzati.
La residenza per i Disturbi Alimentari Mariconda. Salerno è la prima struttura residenziale della regione Campania che nasce dall’esigenza di trattare, in loco, i pazienti con Disturbo Alimentare senza inviarli fuori regione.

Inaugurazione. Dicembre 2017. Otto posti letto “…destinati a raddoppiare”, come  sottolineò il governatore della Campania presente alla inaugurazione. Struttura: in loco vi è un team medico multidisciplinare, stanze colorate e confortevoli. “In regione ci sono 15mila persone con anoressia nervosa, 45mila con bulimia nervosa, 100mila con disordini alimentari, prevalentemente ragazze o donne ma con un numero sempre crescente di  uomini; si tratta di una patologia  psichiatrica che produce sofferenza e disabilità significativa ma che nel caso della anoressia nervosa ha complicanze fisiche anche gravi”, fu spiegato.

Presenti molti Dirigenti della Asl, i Direttori generali –  come Antonio Giordano  (all’epoca dg della Asl Salerno) e Giuseppe Longo (AOU ‘Ruggi’) – che firmarono l’importante e tanto atteso Protocollo (di seguito, le foto d’archivio della inaugurazione).

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*