“Non lasciate il Ruggi sotto la coltre del sospetto.Qui non c’è corruzione”

in News

“Non lasciate il Ruggi sotto la coltre del sospetto. Qui non c’è corruzione”. Quasi lo urla, il presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno, Bruno Ravera, in quei tre minuti che si danno agli ospiti quando si portano i ‘saluti’ in un convegno. Che non era uno qualsiasi,no. Ieri il medico ha partecipato alla Giornata formativa obbligatoria per tutti i dipendenti dell’Azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona” di Salerno sul tema:”Le giornate della trasparenza e della prevenzione della corruzione: dalla corruzione alla correzione” .
“Non parliamo di corda a casa dell’impiccato”, ha ironicamente esordito il moderatore, Gabriele Bojano de il Corriere del Mezzogiorno, nell’aprire i lavori, tenutisi venerdì  nell’Aula Scozia, alla presenza di magistrati ed esperti della materia. Già, una materia,la corruzione, che però non è stata mai data per presente nell’Azienda.
Ravera, a latere dell’incontro,ha anche rincarato la dose,difendendo a spada tratta i colleghi,e bacchettando la carta stampata. “La Stampa svolge un ruolo insostituibile: deve denunciare tutte le cose che non vanno. Ma va rispettata la privacy. Se per il ristorante che non rispetta alcune regole si usano le iniziali del nome non capisco perché, un medico, si ritrova con nome intero. Ci si deve comportare sempre allo stesso modo, per tutti”. E tornando sul tema della corruzione ha aggiunto “E’ una parola impegnativa, ne parlano tutti:a partire da Papa Francesco. Qui al Ruggi ci sono stati alcuni comportamenti scorretti sanzionati dalla Procura e non ancora definitivi. A tal proposito il giudizio dell’Ordine dei medici è di estrema severità. Poi ci sono altri casi sui quali si sta ancora approfondendo. Questo Convegno è un richiamo alla deontologia per tutti, richiama a fare il proprio dovere”, conclude il presidente.
Ma, se l’intervento di Ravera è apparso deciso,chiaro, quelli che lo hanno seguito non sono stati da meno. Ad iniziare dal professore Antonello Crisci – Responsabile Programma di Medicina legale, Psicopatologia forense e Psicologia clinica dell’Azienda di Salerno – che, alla domanda se vi era corruzione al Ruggi, ha risposto: “La parola è un po’ forte. C’è sicuramente una situazione di disagio. Tenga presente che io difendo molti colleghi dell’Azienda,a titolo gratuito, per denunce cosiddette si malasanità. Ebbene, su tre solo una va avanti”. Sulla stessa lunghezza d’onda appare anche Pierluigi Pappalardo – Responsabile della Prevenzione della Corruzione, della Trasparenza e dell’Integrità.
“Corruzione? C’è quella accertata dalla Procura di Salerno con i relativi provvedimenti. Il compito del nostro Ufficio è quello di prevenire che usa metodi e strumenti diversi da quelli del magistrato. Noi non ci sostituiamo ma usiamo strumenti altri, come la denuncia, che non si sostituiscono al penale. Ad oggi le denunce fin qui giunte sono zero”,conclude Pappalardo che sta seguendo l’attività di controllo relativa all’inchiesta interna, avviata prima dell’estate, sulla ‘presenza dubbia’ di qualche dipendente. Per i primi di dicembre si avranno i risultati del monitoraggio.
Infine, ma non ultimo, l’intervento, molto seguito, di Silvio Marco Guarriello, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno.
“La corruzione è banale e quotidiana”, ha esordito il magistrato che insieme alla collega Polito ha seguito la vicenda ‘depuratore’ del Ruggi. “La corruzione, in Europa, vale 120milioni di euro. E la metà, 60milioni, spetta all’Italia che registra un Pil del 4% solo per questo reato”.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra