cup

Ruggi. Liste d’attesa e prenotazioni: al via la ‘pulizia’degli elenchi mentre per il Cup si pensa ai detenuti

in News

Detenuti della locale Casa circondariale risponderanno alle telefonate dei cittadini che chiameranno al CUP (Centro unico prenotazione) dell’Azienda ospedaliero-universitaria ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ di Salerno.
E’ l’idea, una idea per il momento, che Alfredo Greco – l’ex procuratore capo del Tribunale di Vallo della Lucania, oggi presidente della commissione di verifica delle liste d’attesa del Ruggi – ha presentato al direttore del carcere di Fuorni. Che si è detto entusiasta. Si sta studiando la Legge per capire se il progetto è fattibile e conoscere il parere, le valutazioni del Tribunale di Sorveglianza (potrebbero anche lavorare dal carcere).
“Sono fiducioso, è un progetto fattibile” ha detto Greco.
Il tutto nasce dalla mancanza di personale al Cup. Si sta correndo ai ripari attraverso l’esternalizzazione (a breve) di un call center.

Intanto, sulle liste d’attesa si lavora e alacremente. Si sta eseguendo una ‘pulizia delle liste’, ovvero:  nome per nome si sta verificando se sono stati depennati dopo aver avuto l’intervento e/o l’esame richiesto. Spesso i nomi restano in lista falsando i calcoli.

rc

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

TRAUMA

AOU ‘Ruggi’. Nasce il Trauma team

Come anticipato da Salernosanità, l’Azienda salernitana ha recepito le urgenti disposizioni regionali
Nasce il Trauma team. L’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi
Vai Sopra