Tag archive

ospedale nocerino Umberto I

Angri. Si amputa la mano mentre taglia la legna: trasportato a Napoli per tentare di ‘ricucire’ l’arto

in UNISA

Stava tagliando la legna, nel suo giardino ad Angri, quando l’accetta si è conficcata nella mano sinistra. Tagliandola, in toto. Soccorso, l’uomo è stato trasportato d’urgenza a Nocera Inferiore dove gli sono state prestate tutte le cure del caso. Il personale del Pronto soccorso ha immediatamente ri-equilibrato il quadro ematico del malcapitato, ristabilendo la normalità. Una volta stabilizzato, l’uomo sarà trasferito a Napoli, presso la Chirurgia della mano per tentare di ricucire la mano.

Continua a leggere

Nocera. Pizza di traverso, rischia il soffocamento: infermiere del Ps non in servizio gli salva la vita

in UNISA

Rischia di morire soffocato a causa di un pezzetto di pizza: il tempestivo intervento di un infermiere del pronto soccorso nocerino, non in servizio, gli salva la vita. Soccorso e trasportato immediatamente in ospedale, all’uomo sono state praticate tutte le manovre rianimatrici del caso. Per poi sottoporlo a necessaria Tac al fine di escludere danni al cervello a causa della mancata, seppur breve, ossigenazione. Fortunatamente, l’uomo sta bene. E lo deve all’infermiere che ha subito prestato soccorso e ai suoi colleghi dell’area emergenziale. rc

Continua a leggere

Nocera. Due interventi al cervello a paziente sveglio nello stesso pomeriggio

in UNISA

Due interventi al cervello a paziente sveglio nello stesso pomeriggio. Un percorso straordinario che sta diventando ordinario per il reparto di Neurochirurgia – di cui è Direttore il dottor Michele Carandente – dell’ospedale nocerino Umberto I. E’ accaduto oggi pomeriggio e la ‘maratona’ ha visto protagonisti due diversi team e lo stesso anestesista, Domenico Carbone. Ad operare il paziente uomo, già sottoposto in passato ad asportazione di tumore, sono stati: il primario Carandente e i colleghi D’Onofrio e D’Amico. Gli infermieri presenti erano Russo e Attianese. Il secondo intervento, eseguito su paziente donna, sveglia e collaborante, ha visto operare…

Continua a leggere

Nocera. Tagli del nastro dietro l’angolo: ecco i reparti nuovi di zecca

in UNISA

Reparti ristrutturati e più idonei, per il personale e per i pazienti. Tagli del nastro dietro l’angolo nell’ospedale nocerino Umberto I interessato da numerosi lavori. Attività che hanno visto protagonista l’Otorino, la Neurologia e i locali dell’emergenza; pronto soccorso e Obi, però, dovranno attendere ancora qualche settimana prima di essere consegnati. L’inaugurazione dovrebbe, a breve, interessare otorino e neuro da tempo in fase di ristrutturazione.

Continua a leggere

Nocera. I letti non entrano nel montalettighe: dopo un anno, l’Asl Salerno appalta ‘in urgenza’

in UNISA

“…Presso il Presidio ospedaliero Umberto I di Nocera Inferiore è indispensabile provvedere con urgenza alla sostituzione dell’impianto montalettighe n. 7, obsoleto e inadeguato a trasportare, per dimensione, i nuovi letti recentemente acquistati dal Presidio destinati a diversi Reparti di questo; che occorre, inoltre, sostituire rimpianto elevatore n. 2 dedicato all’utenza perché obsoleto anch’esso e inattivo; che la Direzione Sanitaria del Presidio ha rappresentato la necessità e l’urgenza di eseguire i lavori nel più breve tempo possibile, stante la funzione strategica dei suddetti impianti strategici rispetto alle attività sqnitarieipresidiàli”. Questo si legge nella delibera, approvata a fine settembre scorso, per…

Continua a leggere

Nocera Superiore. Forse vittima di incidente, muore durante il trasporto in ospedale

in UNISA

Forse vittima di un incidente a Nocera Superiore, muore durante il trasporto in ospedale. La salma di un 30enne, forse straniero, è ora nella sala mortuaria del nosocomio Umberto I a disposizione della autorità giudiziaria. *in aggiornamento

Continua a leggere

Nocera. Nursind VS Giordano: “Chieda scusa, ha offeso il sindacato”. Ed è braccio di ferro sul personale

in UNISA

Una lettera durissima quella che Biagio Tomasco del Nursind invia al Direttore generale dell’Asl, Mario Iervolino, per chiedere, senza mezze misure, scuse pubbliche da parte del Direttore sanitario dell’ospedale nocerino, Alfonso Giordano (è anche Capo del Dipartimento “Ospedaliero”) per aver leso l’immagine del sindacato che rappresenta. Se così non fosse si adirà per vie legali. Tomasco aveva inviato alla stampa una nota attraverso la quale sottolineava la mancanza di personale e, in particolar modo, evidenziava lo svolgimento di attività da parte di professionisti assunti con una qualifica ma impegnati a fare altro. Fino a snocciolare la situazione relativa ad…

Continua a leggere

Nocera. Calci e pugni nello Sportello Ticket-Cup e tentativo di aggressione

in UNISA

Il copione si ripete. Utenza maleducata ancora protagonista: calci e pugni nella porta dell’Ufficio Ticket e Cup dell’ospedale nocerino e tentativo di aggressione ai danni del personale. Momenti di tensione quelli vissuti stamani nel nosocomio più grande dell’Asl Salerno dove si è stati costretti a chiudere l’Ufficio, con conseguenze immaginabili, dal momento che gli addetti erano sotto choc e hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso. I motivi, qualora ve ne fosse mai uno, alla base della violenza sono legati all’attesa mal digerita da una donna che ha dato di matto. Prima calci e pugni alla porta dello…

Continua a leggere

Nocera. Non regge allo stress per l’attesa dell’intervento della moglie e sviene. Ferendosi il viso

in UNISA

Non regge allo stress legato all’intervento che doveva subìre la moglie e sviene, finendo con la testa nel vetro e sbattendo nella porta. Danneggiandola. E’ finito al pronto soccorso dell’ospedale nocerino Umberto I con un pezzo di vetro conficcato sul viso e diversi contusioni un uomo che accompagnava la giovane moglie in sala operatoria. Per fortuna nulla di grave ma solo tanto spavento.

Continua a leggere

Nocera. Debito orario medico ‘anomalo’: interviene la Procura

in UNISA

Debito orario dei dirigenti medici dell’ospedale nocerino Umberto I ritenuto anomalo: la Procura chiede chiarimenti. Urgenti. E sollecita, anche attraverso note dei carabinieri del Nas di Salerno, quella direzione sanitaria che dovrebbe dare risposte. Rimasta ‘chiusa’ per una settimana al fine di consentire ai funzionari di lavorare senza stress esterni. Le porte della Direzione sono stata chiuse e per accedere necessitava citofonare. Inchiesta. Sotto la lente di ingrandimento sono finiti i debiti orari del 2018 e inizio 2019. Secondo alcuni controlli ci sarebbe sforamenti da chiarire, non autorizzati. E, proprio in questi giorni, sulla scrivania di qualche vertice starebbero…

Continua a leggere

1 2 3 5
Vai Sopra