Al Campus di Baronissi l’International Liver Forum: “Nuove prospettive di cura per l’Epatite C”

in UNISA

Lotta all’epatite C: arriva la svolta. Tutti i pazienti possono ora accedere alle terapie antivirali grazie alle nuove disposizioni dell’Aifa. In Campania, i 25 Centri di cura sono pronti a prendere in carico i nuovi pazienti. Esperti, Referenti di Centri di cura, Rappresentanti delle Istituzioni, delle Aziende sanitarie, gli stessi pazienti – attori protagonisti della delicata patologia- fanno il punto sulla lotta all’infezione da HCV in Campania all’International Liver Forum di Salerno in programma per venerdì 9 giugno 2017 a partire dalla ore 9 al Campus di Baronissi. A moderare sarà Antonio Polito giornalista del Corriere della Sera (già direttore del Corriere del Mezzogiorno-Campania).

 

STOP AI VIAGGI DELLA SPERANZA. ESPERTI A CONFRONTO

All’International Liver Forum di venerdì 9 giugno – che si terrà presso il Campus Baronissi dell’Università degli Studi di Salerno – esperti della materia fanno il punto sulle nuove prospettive di cura dell’infezione da HCV in uno scenario in cui le terapie antivirali stanno profondamente cambiando l’approccio a questa malattia.

L’ESPERTO, IL PROFESSORE PERSICO

Nel corso degli ultimi anni la gestione della paziente con Epatite C in regione è andata incontro ad una profonda evoluzione – spiega il professore Marcello Persico, Direttore dell’Unità di Clinica Medica ed Epatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria ‘San Giovanni di Dio Ruggi d’Aragona di Salerno’.  I centri di cura della Campania hanno dato un forte contributo verso l’ottimizzazione del percorso diagnostico e di cura della malattia e oggi sono pronti ad affrontare un gran numero di cure per un numero sempre crescente di pazienti, confermando ancora una volta di essere vera eccellenza nell’ambito sanitario nazionale”.

 marcello persico

  “La regione oggi ha un’alta prevalenza della patologia ma il suo modello gestionale dimostra che l’Epatite C in Campania si può curare efficacemente – prosegue il professore – Come dimostrano le ultime evidenze cliniche, su 5.000 pazienti trattati dai nostri centri di cura la percentuale di eradicazione arriva al 98%. Ora tutti i pazienti avranno la possibilità di essere presi in carico dagli specialisti dei 25 centri prescrittori e, a seconda della scala di priorità e del quadro clinico, potranno essere curati definitivamente. Auspichiamo pertanto, che nessun paziente debba più ricorrere alle ‘fughe’ all’estero per procurarsi i farmaci, dal momento che si potrà pianificare una progressività di accesso alle cure”.

I DATI IN ITALIA E IN CAMPANIA

In Italia sono circa 77.000 le persone in trattamento con i farmaci antivirali, di cui 10.400 in Campania, che risulta la seconda regione d’Italia, dopo la Lombardia, per pazienti in cura. Il virus dell’epatite C colpisce in Campania ogni anno il 2,5-3% della popolazione ma molti ignorano di averla contratta. I sintomi o segni evidenti della malattia possono ‘nascondersi‘ anche  per molti anni.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra