Autismo. I genitori: “L’ Asl ci ha delusi, stravolto il progetto pilota. Rettifichi ad horas”

in News

Avevamo lasciato le associazioni dei genitori dei bambini con autismo (Chi si ferma è perduto, Angsa Campania, il  tempo per L’oro,A.B.A.- Aiutiamo i Bambini Autistici) con un sorriso sulle labbra. Avevano siglato un protocollo, un progetto pilota con l’Asl Salerno, capace di andare incontro sul serio a quei bambini speciali.

Poi, la situazione è precipitata. Cambiata. Tanto da spingere i genitori ad inviare una dettagliata pec ai  vertici della azienda affinché ritorni sui propri passi. Altrimenti si seguiranno altre strade pur di vedere rivendicati i diritti dei piccoli.

E fanno sul serio. Documenti e carte sono giunte sulla scrivania di magistrati contabili e non solo.

“Chiediamo al commissario Mario Iervolino di provvedere ad horas a far “rettificare” la deliberazione n. 241 del 25.10. 2018 e il relativo allegato A, secondo quanto da noi richiesto e, come d’intesa congiunta, stabilito nell’incontro del 5 settembre scorso”, scrivono. E chiedono:
rettifica della deliberazione;
ripristino dell rappresentazione dello status quo delle cose;dei necessari interventi per sopperire alle numerose emergenze;della redazione dell’elenco dei 35 autistici (che deve evidenziare le sigle dei nominativi e la specifica degli analisti comportamentali, degli operatori, dei comuni e delle scuole interagenti);della costruzione di una rete educativa che operi nei diversi ambienti utilizzando in primis le figure di riferimento;dell’organizzazione della short list di figure specialistiche (professionisti privati, operatori dei centri accreditati, che permetta , definitivamente e gradualmente , di costruire un progetto globale per favorire l’accesso ai diversi ambienti di vita e garantire l’attuazione di progettualità scolastiche ed extrascolastiche in continuità ed uniformità per predisporre un futuro, semplice ma sereno);dell’avvio, ad horas, della short list con gli operatori dei 35 autistici;dell’esplicitamento dei costi per tutti gli attori e la data di inizio;della formazione di tutte le manifestazioni di interesse giunte, comprensiva di tirocinio e supervisione;della presa in carico diretta dell’ASL Salerno;che l’ASL interagisca l’interazione con Comune e Scuola e Famiglia;della costituzione di un organo di controllo con genitori all’interno;del coinvolgimento delle famiglie agli istituendi tavoli tecnici; della necessaria, improcrastinabile istituzionalizzazione del percorso; della presa d’atto dello status quo dell’Asl e consequenzialmente nelle cause in corso predisporre accordi transattivi e risolutivi tra le parti.

“La mancata rettifica della deliberazione, inevitabilmente, ci vedrà costretti, a tutela dei diritti dei nostri bambini, a rivolgerci alle competenti autorità giudiziarie”, conclude la nota.

Vittorio Naddeo a nome dei colleghi genitori spiega come si è giunti al ribaltamento della situazione.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra