Asl.Incarichi per UOSD di Anestesia e PS. L’emergenza di Polla sarà guidata da Innac

in UNISA

L’Asl Salerno affida nuovi incarichi di Dirigente responsabile di Unità operative semplici dipartimentali. Questa volta si tratta di Anestesia e terapia intensiva e Medicina e chirurgia di accettazione e d’urgenza. Andiamo per ordine.

Iniziamo dal Pronto soccorso di Polla dove arriva Antonio Innac, assurto agli onori della cronaca, nel 2016, per un provvedimento di sospensione temporanea, firmato dall’attuale Dg Antonio Giordano, dalla guida dell’emergenza nocerina (ospedale Umberto I). Secondo un verbale ufficiale redatto da vertici ospedalieri, Innac avrebbe consentito ad un giovane laureato o comunque in procinto di laurearsi, non dipendente, di essere presente nei locali. Una ‘scoperta’, fatta dagli stessi responsabili nosocomiali, che portò all’allontanamento temporaneo (in attesa di fare chiarezza) del dottore” da Nocera a Sarno. Ora, è alla guida del Ps di Polla.

Continuando nell’elenco degli incarichi, leggiamo il nome di Rino Pauciulo che guiderà Eboli (Pauciulo è molto noto per le missioni all’estero in Paesi in guerra, ndr); Francesco Cembalo andrà a Sarno;  Fausto Esposito a Battipaglia;  Antonietta Sica a Oliveto;  Luigi Meucci a Sapri.

Per le Unità di anestesia. A Vallo della Lucania ci sarà Luigi Gallo; a Nocera Inferiore Patrizia Duccilli;  a Pagani Giovanna Alfano e a Scafati Marco Ingrosso.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra