Indennita’ ai medici non dovute, l’Asl Salerno avvia recupero delle somme

in News

L’Asl Salerno avvia il recupero delle somme erroneamente erogate ai medici della continuità assistenziale.
734 camici bianchi, tra medici di famiglia e colleghi della Guardia Medica, dovranno restituire per gli anni che vanno dal 2013 al 2015 una cifra pari a 760mila euro a causa di indennità non dovute.
In pratica, il sub commissario ad acta, con nota del 10 giugno scorso, ha ribadito che l’indennità (0,88 centesimi ogni ora di attività svolta)non è dovuta in quanto assorbita dall’onorario professionale ricostruito.Pertanto, ha chiarito, che l’indennità corrisposta va recuperata.
I conteggi effettuati dall’Azienda sanitaria locale di via Nizza hanno evidenziato che la somma erogata erroneamente è di 759mila euro per le annualità così suddivise: nel 2013 la cifra è di 273mila euro; nel 2014, 281mila euro e nel 2015, 204 mila euro.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra