timthumb_php

L’Asl Salerno assume 200 nuove unità

in News

L’Asl Salerno assume. Per cercare di tamponare le criticità legate alla mancanza di personale e, nel contempo, di assicurare i livelli assistenziali, l’azienda di via Nizza ha dato il via al percorso di reclutamento di nuove unità. Che in totale dovrebbero essere circa 200, tra medici e infermieri. Si inizia con la delibera di 35 camici bianchi al fine di formare una graduatoria di professionisti che lavoreranno a tempo determinato per un periodo non superiore agli otto mesi.
Nello specifico, per adesso, i commissari straordinari che hanno firmato al delibera cercano: sei chirurghi da inviare nell’ospedale di Nocera Inferiore, nel pronto soccorso; quattro per l’emergenza di Vallo della Lucania; 2 radiologi per Nocera, altrettanti per Vallo della Lucania e Battipaglia; uno per Sapri. Uno specialista di Patologia clinica andrà a Nocera e un altro a Sarno; un pediatra a Sarno, du a Vallo, uno a Polla. Ortopedici serviranno a Vallo, due a Polla. Anestesisti a Roccadaspide (uno), uno a Polla e a Sapri. Due Ginecologi a Vallo; un neurochirurgo a Vallo; un cardiologo a Sapri e due a Eboli.Questo, come detto, per iniziare. Poi si passerà ad una seconda delibera sempre per medici e la più corposa. Si cerca, come detto, di tamponare le criticità che si registrano in tutti gli ospedali dell’Asl, da Scafati a Sapri. E tentare di rendere meno gravoso il carico di lavoro che il persone sta sostenendo da tempo con grandi sacrifici.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra