Nocera. Aborti clandestini, chiuse le indagini: il ginecologo Petrone patteggia

in UNISA

Aborti clandestini: la Procura di Nocera Inferiore chiude le indagini. Il ginecologo nocerino, Franco Petrone, ha  optato per il patteggiamento seguendo le indicazioni dell’avvocato, Giovanni Annunziata: accolta la richiesta di un anno e otto mesi di reclusione.

I fatti fanno riferimento al 2016. I carabinieri della Pg e del Nas di Salerno eseguirono una serie di perquisizioni sia presso lo studio privato sia presso il domicilio del medico. Una ‘visita’ fu eseguita anche in ospedale, nell’Umberto I. Le indagini hanno appurato la totale estraneità della direzione sanitaria nosocomiale, completamente all’oscuro delle attività di Petrone accusato di truffa. Ma anche di concussione:  per interrompere la gravidanza avrebbe intascato dei soldi da una donna alla quale era stato detto, in primo momento, che non vi erano posti.

 

 

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*