Nocera. Pugile in coma dopo un pugno: sospesa la sedazione, è quasi sveglio

in UNISA

Sospesa la sedazione, il boxeur è quasi sveglio. Arriva una buona notizia dalla rianimazione dell’ospedale nocerino Umberto I dove è ricoverato il pugile sardo andato in coma a causa di un pugno, forte, sferrato dall’avversario durante un match a Pagani.

Si va con i piedi di piombo, ovviamente, ma il futuro ha meno tinte fosche. Il personale dell’Unita’ specializzata (guidata dal dottor Mario Iannotti) ha come sempre seguito la vicenda con scrupolo, step by step.

I fatti.

Un pugno, forte, manda al al tappeto il giovane boxeur, che stava disputando un match a Pagani, causandogli un violento trauma cranico. Immediatamente soccorso, il 30enne, sardo, da poco entrato nel mondo del pugilato professionistico, giunge al pronto soccorso dell’ospedale nocerino Umberto I in coma superficiale. La Tac evidenzia un ematoma subdurale acuto con edema cerebrale.

Intervengono i neurochirurghi. Il dottore Ettore Amoroso (insieme al collega Guarracino – anestesista il dottor Petrosino) riesce ad asportare totalmente l’ematona; il boxeur finisce in neuroprotezione, sedato, in Rianimazione. 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra