Ruggi, Ortopedia. Bruno:”Le fratture e liste d’attesa,ecco il percorso che si segue”

in News

“A seguito dei continui articoli recenti inerenti “eventuali mancate osservanze “ delle liste di attesa all’Azienda Ospedaliera “Ruggi” di Salerno , nella mia posizione di responsabile CGIL – Medici aziendale ma soprattutto per amore della verità , mi corre l’obbligo di chiarire quanto segue :
1. Nei casi citati dai quotidiani si parla di problematiche di tipo traumatologico . E’bene sapere che nel caso della Traumatologia la lista di attesa non esiste in quanto tutte le fratture sono urgenze ( badi bene non emergenze). Pertanto è compito peculiare nonché responsabilità del medico , in scienza e coscienza , di redigere le liste operatorie in base alla maggiore o minore morbilità o gravità dei Pazienti
2. Purtroppo non tutte le fratture sono uguali ; bisogna valutare , e questo è il vero compito del medico , le patologie associate , lo stato clinico del Paziente e quindi stabilire , senza guardare ad altro , chi operare prima e chi poi . Per i parenti dei degenti , ovviamente , non è così : per loro tutte le fratture sono uguali , ma per il medico non può e non deve essere così.
3. Anche se più Pazienti si ricoverano con la stessa diagnosi di frattura , non è detto che vengano operati in base alla data di entrata , altrimenti il ruolo del medico sarebbe inutile . Basterebbe un ragioniere , con tutto il rispetto per questa professione , che sappia leggere le date di ingresso e potrebbe tranquillamente compilare da solo la lista operatoria. Per fortuna , al momento , non è ancora così , altrimenti i deceduti si conterebbero a decine , perché è del tutto evidente che alcune fratture legate a patologie concomitanti richiedano un trattamento più rapido mentre altri Pazienti , stabili , possono anzi debbono , se esiste ancora una etica e una scienza medica, , essere trattati dopo.
4. Se dovessimo mai essere costretti noi medici ad abdicare a questi compiti e quindi a demandare ad altre figure amministrative o procedure la valutazione dello stato di un Paziente e di conseguenza il timing giusto di un intervento , allora credo sia più opportuno e onesto fare tutti un passo indietro nel rispetto della salute dei Pazienti , fedeli a quel giuramento di Ippocrate , a cui tutti abbiamo l’onore e l’onere di sottostare.
Ho sentito il dovere di scrivervi questa lettera , perchè si possa avere ben chiara qual è la situazione che quotidianamente un medico ha da gestire e quale è la responsabilità che si assume , ogni giorno , di fronte alla legge e soprattutto di fronte alla propria coscienza.
Il grido di dolore che si leva da questa mia ha l’unico scopo di rimettere tutto sul piano della pura e trasparente verità , affinchè non venga travisata la realtà , anche in modo inconsapevole. Lo dovevo ai tanti che , mai come in questo momento , stanno tenendo duro affinchè l’unica realtà sanitaria salernitana capace di affrontare l’emergenza non debba miseramente morire , nell’indifferenza generale e particolarmente degli organi istituzionali tutti , con la conseguenza chiara ed evidente di una mancata o ridotta risposta alla domanda di salute che viene dalla nostra cittadinanza”.
Francesco Bruno
Delegato CGIL medici – A.O.U. Ruggi Salerno

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra