Al Ruggi il primo Day Hospital per malati di Sla

in News

Inaugurato il Day Hospital per i malati di Sla (sclerosi laterale amiotrofica). L’azienda universitaria ospedaliera San Giovanni e Ruggi d’Aragona di Salerno ospiterà’ quello che si può definire “il percorso di accoglienza” per dare la giusta dignità al malato.
Si inizia da quelle che possono sembrare banalita’ ma rappresentano, per chi ha questa patologia, ostacoli insormontabili. Ci sarà l’area parcheggio riservata che sorge vicino all’ascensore, all’interno del nosocomio.
Da li’ si raggiungerà il quinto piano dove, nei locali dell’unità di neurologia ad indirizzo riabilitativo, ci saranno aree idonee ad accogliere i pazienti. I posti letto sono pochi: uno. Ma è un inizio se si pensa che, puntando sempre sulla qualità assistenziale e all’aiuto completo alla persona, e’ stato costituito un team medico altamente specializzato. Psicologa, Neuroradiologo,pneumologo,otorinolaringoiatra,nutrizionista,gastroenterologo, rianimatori, terapista del dolore, analista genetico. A coordinare e’ il direttore d’unita’ di neurologia, Nicola Demetrio Pugliese ieri assente giustificato perché’ in Regione. Si’ il progetto del Centro provinciale Sla di Salerno e’ all’attenzione del subcommissario regionale alla sanità alle prese, a sua volta, con un Piano regionale. Salerno potrebbe fingere da apripista.
“Puntiamo su una rete integrata di servizi” , esordisce il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Ruggi, Vincenzo Viggiani, durante la conferenza stampa di presentazione e continua:”quello che abbiamo realizzato, insieme all’Associazione Aisla, può’ apparire banale. Anche le cose più’ semplici, purtroppo, per chi ha questa patologia rappresentano un ostacolo. Con orgoglio dico anche che il nostro Progetto e’ al vaglio dei vertici regionale sanitari”.
A spiegare il percorso medico e’ stata invece la dottoressa Antonella Torello del team multidisciplinare.
“In ambulatorio vengono effettuate le prime visite e controlli programmati: esami di laboratorio e strumenti terapeutici le cui caratteristiche di complessità’ e multidisciplinari età’ ne consentono l’esecuzione in regime ambulatoriale. È’ sempre programmato e viene prevalentemente effettuato tutti i venerdì del mese. Le prestazioni di ricovero ordinario sono effettuate, quasi esclusivamente, per pazienti provenienti dall’atea dell’emergenza e, o dalla rianimazione.Per tali pazienti e’ riservata una stanza in reparto, dotata di tutti i comfort e di tutti i presidi per una adeguata assistenza. Tale stanza e’ predisposta anche per accogliere durante le ore diurne e notturne un familiare o caregiver”.
L’associazione degli ammalati di Sla (Aisla) e’ inoltre impegnata a costituire uno Sportello di accoglienza per i pazienti con l’assistenza di volontari, la messa a disposizione dello psicologo e l’organizzazione di incontri del gruppo di auto mutuo aiuto (ama).
L’accesso all’Azienda ospedaliera e’, come dicevamo, facilitato da tessera(scheda personale per l’accesso con l’auto veicolo in parcheggio riservato) e chiave elettronica per l’uso dell’ascensore.
Le prenotazioni di visita e ricovero sono effettuata direttamente dal medico di riferimento.
Numeri utili.
direttore dell’unità, neurologica dell’Aou Ruggi, il dottor Pugliese:089672571
I medici dell’unità: Toriello e Glielmi:089672608;089673060
Coordinatore infermieristico, Alfredo Palazzo: 089 673065

image image

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra