camera-2

La Camera iperbarica dell’Asl è inutilizzata da anni, il ‘Ruggi chiede l’impianto ma l’azienda non risponde

in 1Senza categoria

La camera iperbarica dell’ospedale nocerino Umberto I resta ‘murata‘ e quindi inutilizzata da oltre dieci anni: l’azienda ospedaliero-universitaria ‘Ruggi’ chiede all’Asl Salerno di poterla avere, aggiustandola a proprie spese e utilizzandola h24. Ma alla richiesta avanzata quasi due mesi fa nessuno ha risposto. Il silenzio più totale al momento ad una istanza che consentirebbe alla popolazione salernitana, ma non solo, di poter contare su un impianto che solo al ‘San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ registra oltre 15mila prestazioni in quattro anni. E parliamo di una Camera dalle dimensioni ridotte rispetto a quella lasciata all’oblio nell’ospedale più grande dell’Azienda sanitaria.
Se il Direttore generale Asl Antonio Giordano  acconsentisse, il ‘Ruggi’ preleverebbe a proprie spese l’impianto dal nosocomio nocerino, ne curerebbe la revisione, l’adeguamento e la successiva installazione. Per utilizzarla h24 come nessuna altra Azienda campana fa.
Ma facciamo un passo indietro. E’ fine agosto del 2013 quando il Corriere del Mezzogiorno denuncia una situazione a dir poco anomala. Nei sotterranei dell’ospedale Umberto I vengono custoditi sotto chiave, e persino all’interno di una cella frigorifera, macchinari e arredi nuovi, ancora imballati e mai utilizzati. Nel seminterrato da tempo sarebbero stati sistemati una tac, lampade per sala operatoria, lenzuola, termometri, stetoscopi. E, come detto, al primo piano, in disuso e murata da anni anche una camera iperbarica. Una situazione che indusse la procura nocerina (pm Ernesto Caggiano) ad aprire un fascicolo contro ignoti: l’ipotesi di reato formulata fu quella di omesso controllo. Il direttore generale dell’Asl Salerno, allora in carica, Antonio Squillante, tentò di ridimensionare lo ‘scandalo’.
«Quella tac è in disuso dal 2009, ripristinare quell’apparecchiatura ormai obsoleta sarebbe stato antieconomico. Sarebbero stati necessari 60 mila euro solo per rimetterla in funzione –ha dichiarato-. Abbiamo preferito acquistare una nuova tac di ultima generazione, un impianto che ci consentirà di risparmiare 400 mila euro in un quinquennio. Probabilmente, si sarebbe dovuto procedere all’alienazione in tempi più stretti. La camera iperbarica, invece, è in disuso da dieci anni ed è un ferro vecchio».
Un ferro vecchio che, invece, adesso il manager del ‘Ruggi’, Nicola Cantone, vuol cercare di utilizzare e metterlo a disposizione dell’utenza.
rosa coppola

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da 1Senza categoria

Vai Sopra