Nocera. Ridotti i posti letto in Rianimazione, l’Aaroi: “La situazione in un anno è peggiorata”

in News

Manca il personale: si riducono i posti letto nell’Unità di Rianimazione dell’ospedale nocerino Umberto I.

L’importante reparto emergenziale del nosocomio più grande dell’Asl Salerno conterà, pare solo per questa pausa estiva, solo su otto posti letto. A Pagani, all’Andrea Tortora, ve ne sono 4; a Scafati, nel cosiddetto Polo di lunga-degenza vi è l’Unità terapia intensiva respiratoria (Utir). Una situazione delicata, a tratti esplosiva.

Per l’estate sarà tutto risolto, disse l’ex commissario straordinario dell’Asl Salerno Giuseppe Longo.Putroppo fui cattivo profeta: l’estate è finita, è trascorso un altro anno, vi è una nuova Direzione e la situazione è peggiorata. Prima almeno avevamo dodici posti letto per poi gradualmente arrivare a otto”, spiega Vincenzo Stridacchio,  medico-anestesista, rappresentante dell’Aaroi-Emac, e aggiunge: “Dopo un  anno di insediamento della nuova amministrazione il quadro non è migliorato ma peggiorato“.

L’ospedale registra già l’accorpamento dei Reparti Otorino con quello di Urologia; la Cardiologia ha meno posti letto: ogi ne conta 14.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra