gine

Ruggi. Carabinieri in Ginecologia: incarichi sospetti, scatta il sequestro degli atti

in 1Senza categoria

SALERNO
Incarichi medico-dirigenziali interni al Reparto di Ginecologia assegnati in modo anomalo, liste d’attesa dubbie e consulenze esterne da verificare. Questo alla base dell’accesso, nel reparto di Ginecologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno eseguito, la settimana scorsa, dai carabinieri del Nas.I militari, coordinati dal capitano Vincenzo Ferrara, su disposizione del sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Salerno, Elena Guarino, hanno portato via corposa documentazione utile a verificare quanto dettagliatamente riportato in una denuncia firmata. Firmata da medici.
Insomma, una lotta intestina, una sorta di ring sul quale sono saliti i camici bianchi di Ginecologia, finita anche all’attenzione della Direzione strategica. Il passaggio della denuncia che chiede la verifica su alcuni titoli, necessari per ricoprire incarichi interni di rilievo e di sostituzione, è finito sulla scrivania del Direttore sanitario aziendale, Nicola Silvestri, al quale ora tocca fare chiarezza (aperta una istruttoria interna). Si chiede, alla Procura e a vertici, di fare chiarezza.
Nel frattempo, la magistratura procede sul solco intrapreso settimane addietro, ovvero quando ha acceso di riflettori sul reparto per capire quanto c’è di vero nella cosiddetta ‘vendita di posti letto’. Tradotto: dribblare le liste d’attesa.Come? Passando per lo studio privato, pagando fino a 300 euro e, “quasi d’ufficio’, arrivando ad avere un posto di tutto rispetto nelle liste d’attesa. Questa l’accusa che la dottoressa Guarino sta cercando di verificare.
Ma come si è giunti a questo? Grazie ad una intuizione della dottoressa Guarino. In estate una donna di Atrani, in Costiera Amalfitana, muore al ‘Ruggi’ dopo un intervento di cisti ovariche. Successive complicazioni portano al decesso la 56enne. Scatta la denuncia e la inchiesta. Durante le indagini un ‘reperto biologico’ viene incredibilmente perso. Da lì, dopo molte testimonianze mediche che si susseguono in Procura, ecco l’aprirsi di una nuova ‘finestra’ giudiziaria. Che ha portato al sequestro,al momento, di documentazione.

FONTE

corriere del mezzogiorno.it
Rosa Coppola

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da 1Senza categoria

Vai Sopra