Sarno. Bimba affetta da sindrome di west in arresto cardiocircolatorio: salvata dall’emergenza ospedaliera

in UNISA

Affetta da sindrome di west arriva al pronto soccorso sarnese in condizioni serie: l’intervento, tempestivo e appropriato del personale, salva la vita ad una bambina. Trasferita, successivamente, al ‘Gemelli’ di Roma per cure specialistiche.

E’ accaduto ieri sera, a Sarno, al ‘Martiri di Villa Malta’, e ha visto involontaria protagonosta una bambina di 7 anni giunta in arresto cardiocircolatorio. Una situazione non facile da gestire vista anche la sindrome di cui è affetta la piccolina. Il personale tutto è riuscito ad eseguire tutte le procedure cliniche del caso, intubarla e trasferirla nella capitale.

*Cos’è e come si manifesta la sindrome di West?La sindrome di West è una rara forma di epilessia che si manifesta nei primi mesi di vita con la comparsa di scariche di contrazioni muscolari involontarie (spasmi), spesso seguite da crisi di pianto intenso. Per questo, è stata definita in passato come “spasmi infantili”. Spesso, la sindrome si accompagna a un rallentamento o addirittura a una regressione dello sviluppo psicomotorio di gravità variabile (molti dei bambini colpiti, per esempio, non riescono ancora a stare seduti all’età di un anno). Gli spasmi possono cessare in seguito ai trattamenti, ma il ritardo psicomotorio può comunque permanere (fonte, web).

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra