image

Anestesisti-Asl: prove di dialogo

Il commissario incontra i medici: quindici giorni per risolvere il presunto Alpi non dovuto

in News

Allungata una mano. Per adesso. Si’,per adesso si dialoga. Il commissario straordinario dell’Asl Salerno, Antonio Postiglione, ha chiesto, e ottenuto, al sindacato medico Aaroi quindici giorni per studiare una soluzione alla scottante questione de l’ “Alpi non dovuta”, contestata agli anestesisti nocerini dalla commissione interna dell’azienda.
Quindici giorni di tempo che metteranno in stand by l’annunciato blocco delle attività in regime di Alpi, assicurando ovviamente le emergenze.
Si attende una soluzione capace di mettere tutti d’accordo. Il commissario sembra essere gia’ al lavoro.
Il sindacato medico, attraverso il rappresentante Vincenzo Stridacchio,resta in attesa. Ha optato per il dialogo, allungando la mano.
Si attende la “pace”. Per adesso resta “guerra fredda”.
Lo straordinario contestato a tutti gli anestesisti ha scatenato accese reazioni dei medici, alzando un polverone di polemiche che coinvolge anche i vertici, chiamato a controllare.
A breve il direttore sanitario dell’ospedale Umberto I,Maurizio D’Ambrosio, sarà’ ascoltato dal commissario.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

TRAUMA

AOU ‘Ruggi’. Nasce il Trauma team

Come anticipato da Salernosanità, l’Azienda salernitana ha recepito le urgenti disposizioni regionali
Nasce il Trauma team. L’Azienda ospedaliero-universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi
Vai Sopra