Tag archive

Ostetriche

Utilizzo improprio degli infermieri per la Penitenziaria, l’Asl Sa precisa: “Solo una criticita’ imprevista”

in News

Assistenza infermieristica medicina penitenziaria: dopo la denuncia di alcuni sindacati e del consigliere regionale Francesco Borrelli di un utilizzo del personale da parte dell’Asl Salerno tutto da chiarire, il Commissario staordinario Mario Iervolino invia una nota di precisazione.“Per risolvere nell’immediatezza una criticità imprevista, che rischiava di compromettere l’erogazione dei servizi alla popolazione, sono stati temporaneamente impegnati presso il Distretto di Salerno, in via del tutto provvisoria e per la durata di un solo mese, due operatori reclutati nella suddetta graduatoria. Tali operatori hanno sottoscritto, comunque, il contratto per l’assegnazione alla Sanità Penitenziaria, ove transiteranno regolarmente alla scadenza dei trenta…

Continua a leggere

Asl Sa. Fials: “Urgenza di assumere ostetriche interinali? Dateci la reale dotazione organica e capiremo se esiste criticita’”

in News

Il reclutamento delle venti ostetriche, voluto dai Commissari straordinari della Asl Salerno, avvenuto attraverso una agenzia interinale per la urgenza improcrastinabile – non potendo attendere i tempi della mobilita’ – ha fatto storcere il naso alla Fials. Sindacato che insieme al Nursind appare molto critico. Per il percorso scelto e per le parole pronunciate dal direttore sanitario del plesso di Sapri: “Per le ostetriche interinali potrebbe essere solo l’inizio di una futura assunzione”. L’Ordine delle Ostetriche a tal proposito non ha detto nulla. Dicevamo, le dichiarazioni del Direttore sanitario hanno fatto sussultare Salvatore Di Candia che ha scritto una…

Continua a leggere

20 anni, ostetrica, vincitrice di concorso ma a 1000 km da casa. E L’Asl? Recluta interinali. E l’Ordine? Muto

in UNISA

La notizia del reclutamento di trenta (30) ostetriche attraverso le agenzie interinali ha alzato un polverone di polemiche. Ritenuta dal management dell’Asl Salerno una vera e propria urgenza, nelle more dell’espletamento di mobilità e concorso (a quanto pare la mobilità è partita da poco,ndr), queste giovani professioniste sono state inviate a Nocera e a Sapri. Qui, a Sapri, il punto nascita non raggiunge i 500 parti annui tanto da indurre il ministero a volerlo chiudere. Dicevamo, un percorso di reclutamento che ha fatto sussultare quelle ragazze, giovanissime, vincitrici di concorso e lontane da casa. Salernosanità ha raccolto numerose testimonianze,…

Continua a leggere

Sapri. Le ostetriche interinali nel Punto nascita con meno di 500 parti potrebbero essere assunte. Il Ds Calabrese: “Se lavoreranno bene”

in UNISA

Era urgente. Era impellente il reclutamento di sedici (16) ostetriche per il punto nascita dell’ospedale di Sapri che, non raggiungendo i 500 parti annui, il ministero voleva chiudere. Sedici, lo stesso numero di ostetriche inviate a Nocera Inferiore, il plesso più grande dell’Asl Salerno dove qualche parto in più si registra! Ma non finisce qui. La necessita’ di avere queste figure ha spinto il management a fare ricorso alle agenzie interinali. Sì, la mobilita’ e il concorso prevedono troppo tempo, gli Avvisi non piacciono, e per far fronte alla profonda urgenza, ecco l’interinale. Che nel bando, attenzione, dopo sei…

Continua a leggere

L’Asl Salerno recluta 30 ostetriche tramite agenzie. La Regione aveva dato indicazioni diverse: “Evitate”

in UNISA

L’Asl Salerno recluta trenta ostetriche facendo ricorso all’agenzia interinale. Una delibera che non ti aspetti, dettata con ogni probabilità da una impellenza tale da rischiare il blocco di tutte le attività, se si pensano gli inviti, continui, della Regione Campania ad evitare tale reclutamento. In un Documento inviato a tutti i direttori di Asl e Aziende, il presidente Vincenzo De Luca esortava i manager a “fare ricorso a graduatorie vigenti, a processi ordinari di reclutamento per ridurre il fenomeno del reclutamento interinale”. Sempre il presidente aggiungeva: “Al riguardo si segnala, ancora una volta, che tali procedure sono in netto contrasto…

Continua a leggere

Nocera Inferiore,poco personale:ostetriche in procura

in UNISA

Nocera Inferiore Tra tagli imposti, poco personale e ferie estive, le unità lavorative presenti nel reparto ospedaliero nocerino di ginecologia-ostetricia sono ridotte al lumicino.Una situazione talmente delicata che, al momento, cinque ostetriche si sono rivolge alla magistratura.Esposti sono stati presentati, nei giorni scorsi, alla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri che, a quanto pare, potrebbe a breve accoglierne altri. Una sorta di autotutela l’esposto delle professioniste che, ogni giorno, lavorano in condizioni non sempre ottimali.La carenza di personale da una parte, la mole di lavoro dall’altra non vanno ad equilibrare la bilancia.

Continua a leggere

Vai Sopra