Napoli. 480grammi, operata al cuore: nell’equipe anche il cardiochirurgo cavese Giordano

in UNISA

(Ansa) – E’ nata dopo 22 settimane di gestazione, peso 480 grammi. Ma per assicurarle la sopravvivenza è stato necessario sottoporla ad un intervento chirurgico al cuore per separare la circolazione polmonare da quella sistemica. L’intervento è stato eseguito nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’azienda universitaria “Federico II” dal professore Gaetano Palma, responsabile della cardiochirurgia pediatrica, coadiuvato dal cardiochirurgo Raffaele Giordano di Cava de’ Tirreni, e dall’anestesista Giuseppe Cortese. Un intervento che si è rilevato complesso per il peso della paziente. “Un caso clinico-chirurgico da record”, spiega il professore Palma ricordando che l’intera equipe di cardiochirurgia pediatrica della Federico II (composta da Sergio Palumbo, Sabato Cioffi, Veronica Russolillo e Marco Mucerino) si è recata sia presso la Tin della “Federico II” che in altre strutture “per effettuare sul posto diagnosi e interventi in prematuri”. La piccola è ricoverata nella terapia intensiva, diretta da Francesco Raimondi.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra