Stop ai furbetti del cartellino. Il Cardarelli segue l’esempio del Ruggi, arrivano le impronte digitali

in UNISA

Ha debuttato ieri il nuovo sistema delle impronte digitali per l’ingresso a lavoro: l’Ospedale Cardarelli di Napoli, il più grande del Mezzogiorno, ha mandato definitivamente in pensione il vecchio cartellino marcatempo, sostituito dal controllo biometrico. Su 1500 dipendenti, fa sapere Ciro Verdoliva, direttore generale dell’Azienda ospedaliera, “una trentina ha registrato difficoltà, le loro presenze al lavoro sono state segnate a mano e domani sarà tutto risolto”. Per evitare problemi, inoltre, a ogni macchinetta è stato affiancato un tecnico che potesse far superare eventuali difficoltà.
“Non ci sono stati commenti negativi o proteste – precisa Verdoliva – E’ una misura che adottiamo a tutela di tutto il mondo del Cardarelli, prima che qualche furbetto posa arrivare a gettare fango sulla reputazione di tutti quanti gli altri. Come dire: prevenire è meglio che curare”.
Il Cardarelli è il secondo ospedale in Campania ad essersi dotato di questo sistema dopo l’Azienda ospedaliero universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, esempio in tutta Italia per la rivoluzione apportata in azienda.

L’idea nacque nel 2016 a seguito di una maxi indagine sui cosiddetti ‘furbetti del cartellino’. I commissari straordinari, poi divenuti Dg e Da, Nicola Cantone e Oreste Florenzano, lanciarono la sfida divenuta oggi esempio.

 

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimo da UNISA

Vai Sopra