image

Tomasco (Uil):”Minervini e De Vita ricoprono il ruolo di Direttori sanitari impropriamente, revocateli”

in News

 

Due Direttori sanitari, Minervini e De Vita, rispettivamente di Eboli e Vallo della Lucania/Roccadaspide, ricoprirebbero gli incarichi in modo improprio. Pertanto, il sindacalista Biagio Tomasco della Uil ne chiede la revoca e invia due distinte e dettagliate lettere al commissario straordinario, Giuseppe Longo.
“Egregi Commissari,
con nota 9309/CS del 11/08/2015 l’allora Commissario Straordinario dell’ ASL Salerno,avv. Antonino Postiglione, ebbe a riassegnare il dott. Mario Minervini alla direzione sanitaria delPO di Eboli. Tale disposizione derivava dalla convinzione dell’avv. Postiglione che il dispositivo emesso dal direttore generale dell’ASL Salerno. Dott. Antonio Squillante, fosse stato emesso troppo frettolosamente in quanto lo stesso dott. Mario Minervini avesse impugnato innanzi all’ O.I.V. la decisione adottata nei suoi confronti dal Collegio Tecnico. Sorvolando sul fatto che non rientri tra i compiti dell’O.I.V. essere organo di seconda istanza rispetto alle valutazioni del Collegio Tecnico (cfr. art. 3 del regolamento O.I.V.), si precisa che il dispositivo emesso dal Commissario Straordinario Postiglione prevedeva la riassegnazione alla direzione sanitaria del presidio e non, per come avvenuto, il reintegro ex ante nel ruolo di direttore sanitario del presidio.Da allora, senza soluzione di continuità, il dott. Mario Minervini si è firmato quale direttore sanitario di presidio, producendo atti ufficiali e disposizioni ad alto impatto su quella che è stata l’attività del nosocomio ebolitano durante tale periodo. Anche volendo sposare, seppur in maniera molto aleatoria, la tesi del commissarioPostiglione, rimane la fattispecie per cui gli atti prodotti dal Minervini potrebbero risultare carenti dal punto di vista formale e causare, nel medio lungo periodo, un danno erariale per le casse dell’azienda di non facile spiegazione, stante quanto sopra esposto.Pertanto. Si chiede l’immediata rimozione del dott. Mario Minervini dall’incarico impropriamente attribuito di Direttore Sanitario del PO di Eboli, ricollocandolo, come prescritto nella nota 9309/CS dell’ 11 agosto 2015, ovvero alla direzione sanitaria del presidio, avendo cura di nominare un nuovo direttore sanitario per assicurare la continuità amministrativa ed assistenziale del presidio stesso”.
Non molto diversa la lettera di chiarimenti che la Uil scrive sul ruolo svolto da Adriano De Vita, direttore di Vallo della Lucania e di Roccadaspide. Tomasco scrive: “Siamo a chiedervi delucidazioni in merito all’incarico attualmente svolto dal dott. Adriano De Vita, che riveste, impropriamente, la carica di direttore sanitario del PO di Roccadaspide e del PO di Vallo della Lucania.
Difatti il dott. De Vita, con deliberazione n. 240 del 18/04/2012, veniva inquadrato come direttore sanitario del PO di Roccadaspide, ex art. 18 per sei mesi prorogabili a 12.Nel gennaio dell’anno 2014 il dott. De Vita veniva assegnato alla direzione sanitaria del PO San Luca di Vallo della Lucania.
A partire dal mese di febbraio 2014 cominciano a circolare documenti che riportano la dizione di direttore sanitario sostituto in capo al dott. De Vita, che sostituisce di fatto il direttore sanitario titolare, il dott. Pantaleo Palladino, all’epoca assegnato in staff alla direzione generale della ASL Salerno.
Quindi a partire dal febbraio 2014 ed a tutt’oggi, il dott. De Vita ha ricoperto la carica di direttore sanitario sostituto tanto nel plesso di Roccadaspide, quanto in quello di Vallo della Lucania.
In data 10 agosto 2015 il dott. Pantaleo Palladino, terminato il suo incarico in staff alla direzione generale della ASL Salerno, rientrava nella sua sede naturale di assegnazione, ovvero quella di Vallo della Lucania, ponendo in essere le condizioni utili a far terminare l’incarico di sostituto al dott. De Vita.
Con deliberazione n. 21 del 08.09.2015 il dott. Palladino veniva posto in quiescenza a far data dal 01 novembre 2015.
Alla data odierna, non risulta in atti alcuna deliberazione che inquadri il dott. De Vita Adriano quale direttore sanitario sostituto nel PO di Vallo, nel mentre lo stesso continua a firmarsi come direttore sostituto e continua il suo servizio quale direttore sanitario ex art. 18 presso il PO di Roccadaspide.
Da tanto espresso si evincono alcune considerazioni di non poco conto, ovvero che il dettato contrattuale non prevede che un dirigente possa essere assegnato contemporaneamente a due diverse macrostrutture.Non prevede, in maniera categorica, che un sostituto ex art. 18 possa svolgere due incarichi di sostituzione contemporaneamente.Non prevede lo “scavalco” di cui al comma 8 art. 18 sine die ma solo temporaneamente.Non prevede lo “scavalco” di cui al comma 8 art. 18 senza condizioni, ma solamente “ove non si possa fare ricorso alle sostituzioni di cui ai commi precedenti”. Non prevede lo “scavalco” di cui al comma 8 art. 18 per i sostituti, ma solamente per i titolari di“corrispondente incarico”.
Pertanto, in forza di quanto suesposto, da cui si appalesa una situazione chiaramente illegittima e tendenzialmente foriera di annullamento di tutti gli atti prodotti dal dott. De Vita, si chiede la sua immediata rimozione quale direttore sanitario sostituto del PO San Luca di Vallo della Lucania, con conseguente rientro nella sua sede naturale di assegnazione, ovvero il PO di Roccadaspide, avendo cura, onde garantire la continuità assistenziale ed amministrativa del PO San Luca, di nominare un sostituto in tempi rapidi e seguendo la normativa testè enunciata”.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra