ma

Vallo della Lucania.’Caso’ Mastrogiovanni, l’Appello: condannati anche gli infermieri

in News

 

I giudici della Corte d’Appello riformano la sentenza di primo grado a carico di medici e infermieri dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania accusati della morte di Francesco Mastrogiovanni, il maestro deceduto ad agosto del 2009 nel reparto di Psichiatria dopo essere stato legato mani e piedi a un letto senza un attimo di libertà, mangiando una sola volta all’atto del ricovero e assorbendo poco più di un litro di liquidi da una flebo.

Mastrogiovanni era stato sottoposto ad un Tso obbligatorio, aveva 58 anni, venne legato mani e piedi a un letto di contenzione per 87 ore, potendo mangiare una sola volta all’atto del ricovero e assumendo come liquidi poco più di un litro di soluzione da una flebo.
I sei infermieri, assolti in primo grado sono stati condannati ciascuno di loro ad un anno e tre mesi di reclusione, pena sospesa, per sequestro di persona e conseguente decesso.

Un piccolo sconto di pena invece per i medici condannati in primo grado, gli sono state riconosciute le attenuanti generiche, per loro l’accusa è di falso in atto pubblico. Per tutti pena sospesa e sospese anche le misure interdittive. Il maestro elementare di Castelnuovo Cilento era morto per un edema polmonare la notte del 4 agosto, in seguito ad un ricovero scaturito da un trattamento sanitario obbligatorio e dopo un’ininterrotta contenzione chimica e meccanica di oltre ottanta ore.

Salernosanita' e' una piattaforma web interamente dedicata alla sanità. Troverai notizie, dibattiti, documenti per informare e, perché no, aiutare, l'utenza a districarsi nella giungla della burocrazia che spesso si presenta anche per il più semplice dei controlli ospedalieri. Salerno Sanita' informera' sui temi della salute e della sanita' attraverso la cronaca proveniente dall'intera provincia salernitana. Denunciare casi di malasanità, anomalie, sprechi per garantire assistenza, degna di questo nome, e' la finalità di Salerno Sanita'.

Lascia una risposta

Your email address will not be published.

*

Ultimo da News

Vai Sopra